Pubblicità
  • Chieri, La Grande Pinacoteca

Chieri e i lavori per la pista di atletica, Zullo (Lista x Chieri): nessuno ci ha informato

Pubblicità

Antonio Zullo (Lista per Chieri)

In una lettera a 100torri, Antonio Zullo, capogruppo della Lista x Chieri, prende posizione sui lavori di rifacimento della pista di atletica al centro sportivo San Silvestro.

Pubblicità

“Non è la prima volta che l’Amministrazione guidata dal Sindaco Martano agisce tenendo all’oscuro alcune spese che vengono sostenute nei lavori pubblici. Con questo documento ricordiamo, a quei Consiglieri del Partito Democratico che se ne fossero per caso dimenticati, che il Consiglio comunale è l’unico luogo deputato all’approvazione dei bilanci e le Commissioni consiliari, nel loro ruolo istituzionale ed essendo funzionali allo stesso Consiglio comunale, hanno l’interesse e la necessità di approfondire tutti gli argomenti relativi agli investimenti pubblici. Purtroppo, il Partito Democratico dimentica spesso le norme regolamentari che disciplinano la partecipazione e la condivisione delle attività comunali. L’oggetto in questione sono i 650.000,00 euro investiti per la ristrutturazione della pista di atletica nell’impianto sportivo di San Silvestro, senza che alcun consigliere della commissione competente e cioè la 4^, venisse informato. La notizia, in via anomala, è stata appresa dai giornali e dal vociferare di alcuni dipendenti comunali e sembra, ad oggi, che l’iter progettuale si sia già concluso da tempo, con pronto l’incarico alla ditta per eseguire i lavori. In sostanza, con questo modo di fare, non viene permesso alla minoranza di condividere o effettuare osservazioni utili alla realizzazione dell’opera. Sulla base ciò, la “Lista X Chieri” chiederà al Consiglio comunale, con una Mozione già depositata in data 15 giugno u.s., di impegnare il Sindaco, l’Assessore ai lavori pubblici e il delegato allo sport a riferire, prima dell’inizio dei lavori, nella commissione competente (alla presenza anche dei funzionari e dirigenti preposti), sui seguenti punti: – motivazioni di tale investimento; – quantificazione reali dei costi; – illustrazione dei progetti; – tempi di realizzazione dell’opera; – forme di partecipazione e condivisione dei soggetti interessati; – come mai, un progetto di tale importo economico, non sia mai stato presentato ai consiglieri di minoranza, impedendone, quindi, le eventuali osservazioni o condivisioni. Speriamo che il Partito Democratico non si inventi la classica commissione (non competente) dell’ultimo momento per bypassare la nostra richiesta, con lo scopo ovviamente di nascondere le proprie falle amministrative.”

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità