Pubblicità
  • Chieri, La Grande Pinacoteca

DOLCE O SALATO2.0 – I PEPERONI DI CARMAGNOLA E LE SFOGLIE DI PANE CARASAU di Silvana Mangolini

 

Commistione fra Piemonte e Sardegna per queste lasagne estive che possono essere servite tiepide o anche fredde. I peperoni di Carmagnola, carnosi e dolci fanno da farcitura alle croccanti sfoglie di carta da musica, come è anche chiamato il pane carasau. Piatto comodissimo dunque da preparare in anticipo e gustare quando si torna dalla spiaggia.

Pubblicità

La cremosità del piatto è data dallo stracchino che tuttavia, sempre in omaggio alla Sardegna, acquista quella marcia in più con il carattere del Pecorino. Abbondate pure con le erbe aromatiche: basilico e timo freschi profumeranno gli strati delle lasagne.

P.S. Dopo il caldo dei giorni scorsi ora siamo in pieno calo termico, perciò queste lasagnette tiepide, pur con i sapori tipicamente estivi, ci confortano nei repentini e continui sbalzi di temperatura…

Buon tutto! Alla prossima!

 

SFORMATO DI LASAGNE DI PANE CARASAU E PEPERONI DI CARMAGNOLA

Ingredienti per 4 persone

  • 250 g di pane carasau
  • 400 g di stracchino
  • 3 peperoni di Carmagnola
  • 40 g di Pecorino sardo grattugiato
  • basilico
  • timo
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe
  1. Accendete il forno a 200° con funzione grill ventilato. Lavate i peperoni, poneteli su una teglia e cuoceteli girandoli spesso finché la buccia risulterà ben abbrustolita: occorreranno circa 20 minuti. Sfornateli, metteteli in un piatto coperti con alluminio (oppure in un sacchetto per alimenti) e lasciateli intiepidire. Spellateli, eliminate i semi e riduceteli a filetti.
  2. Foderate una pirofila con carta da forno poi ungetene il fondo con un filo d’olio. Fate un primo strato di sfoglie di carasau appena inumidite con acqua tiepida, poi ponete sopra al pane i peperoni a filetti, fiocchetti di stracchino, Pecorino, poco sale e pepe, qualche fogliolina di basilico e timo. Proseguite così fino a esaurire gli ingredienti.
  3. Terminate l’ultimo strato con i peperoni, lo stracchino e il Pecorino e irrorate tutto con un filo d’olio. Infornate a 200° per circa 15 – 20 minuti, finché i formaggi saranno sciolti e la superficie dorata. Fate intiepidire prima di servire e decorate con qualche foglia di basilico e rametti di timo fresco.

Consigli:

  • Il termine “carasau” deriva dal verbo “carasare” che significa tostare. Le forme di pane infatti, dopo una prima cottura, sono divise e passate in forno una seconda volta affinché risultino croccanti;
  • naturalmente potrete effettuare moltissime varianti alla farcitura delle sfoglie di pane: zucchine a julienne, filetti di acciughe e stracchino; pomodori scottati, spellati a cubetti e mozzarella a treccia (più soda) o anche un classico buon ragù di carne.
Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità