Pubblicità
Chieri, La Grande Pinacoteca

ALLEGRO MOLTO a cura di Edoardo Ferrati

MONFERRATO (AL)- RASSEGNA PIANISTICA INTERNAZIONALE

Pubblicità

Un decennio prima che l’UNESCO iscrivesse il Monferrato nella lista dei patrimoni dell’Umanità, iniziò l’opera di valorizzazione di questo territorio attraverso la musica pianistica. Nelle tredici edizioni le Settimane pianistiche internazionali (Pianoechos 2017) hanno toccato 35 luoghi in 17 Comuni diversi. Teatro degli eventi concertistici: palazzi, castelli, chiese, musei, abbazie, biblioteche,  un folto elenco di eccellenze artistiche, storiche, culturali e paesaggistiche  disseminate in questo meraviglioso angolo del Piemonte. Accanto ad artisti affermati il festival programma, come da tradizione, giovani dotati di grande talento.

Apertura sabato 9 settembre al teatro Sociale di Valenza con il musicologo Piero Rattalino, massimo esperto di storia e interpretazione pianistica a livello europeo, che tiene una conversazione dal titolo La ratio del recital cui fa seguito il concerto della pianista sudcoreana Ilia Kim che, dopo l’esordio a undici anni, ha studiato a Berlino con perfezionamento a Salisburgo, Hannover e all’Accademia di Imola. Resiede in Italia dal 1998. Anche l’talo-svedese John Olaf Laneri è un prodotto di quest’ultima, figura tra i vincitori del concorso “Busoni” di Trento. Suona domenica 10 a Villa Remotti di Fubine M.fto, edificata all’inizio dell’Ottocento per ospitare i parenti della casa reale, si trova al centro di un magnifico giardino. Ad Alessandria sarà di scena la russa Sofia Vasheruk al Palazzo del Monferrato, esempio di eclettismo novecentesco, opera dell’ingegnere Giovanni Chavelley di semplice chiarezza e geometria. Allieva della celebre didatta Elisso Virsuladze, carica di prestigiosi premi. Si andrà, poi, a Pecetto di Valenza al Centro Comunale “G. Borsalino”, un edificio che nell’Ottocento fu filanda e in seguito sede della Cantina Sociale (1902-1990), una delle prime del Piemonte. Qui suonerà il polacco Marian Sabula, uno dei pianisti più interessanti della sua generazione. Si muterà scenario il 17 all’abbazia di San Maurizio di  San Canzano, i cui primi documenti risalgono al Duecento ,che propone un suggestivo chiostro quattrocentesco. Tale location verrà assegnata al bielorusso Alexander Tutunov, notevole virtuoso.

La rassegna toccherà Lu M.fto nella chiesa di San Maurizio dalla storia quasi millenaria che travalica il contesto locale, dove s’intenderà il bulgaro Ludmil Angelov. Indi, al castello di Frassinello M.fto, dapprima fortezza difensiva, funzione che giustifica la sua posizione alla sommità del colle, mentre a cavallo tra ‘600 e ‘700 assunse i connotati di una dimore gentilizia. Nel delizioso Teatro di Moncalvo, eretto nel 1860, verrà ospitato Martin Kasik, un cèco di venticinque anni che dimostra grande padronanza tecnica abbinata a intelligenza interpretativa. Ennesimo spostamento, questa volta a Vignale M.fto presso la Chiesa del Convento (1496), bellissimo esempio di arte ogivale piemontese e possente costruzione rettangolare dove conosceremo la russa Elena Nefadova con studi a Moasca e all’Accademia Nazionale S. Cecilia di Roma dove si diploma. Ritornerà Olaf John Laneri nella chiesa di San Giacomo a Lu M.fto. A Casale giungerà il milanese Bruno Canino, glorioso pianista che non ha bisogno di presentazioni e sulla breccia da oltre mezzo secolo, che agirà nella Biblioteca del Seminario, fondata nel 1738 che oggiAggiungi un appuntamento per oggi conta 30 mila volumi oltre a rare edizioni, incunaboli, manoscritti cartacei e pergamenacei. Chiusura al Teatro Municipale di Casale affidata a Grigory Sokolov che, come sua consuetudine, renderà noto il programma alla vigilia della sua esecuzione. Uno dei massimi pianisti della scena internazionale, personaggio anomalo che infonde nelle proprie interpretazioni una visionaria introspezione. Un musicista che sfiora il misticismo derivante da una profonda conoscenza delle opere che fanno parte del suo repertorio. Da non perdere.

 

I concerti

 

Valenza, Teatro Sociale (c.so Garibaldi 59), sabato 9 settembre, ore 21.00

La ratio del recital conversazione di PIERO RATTALINO (musicologo) e concerto di ILIA KIM- Musiche di: Franck, Rachmaninov, Liszt, Beethoven

 

Fubine M.fto, Villa Remotti (str. Remotti 1), domenica 10 settembre, ore 17.00

OLAF JOHN LANERI- Musica di Beethoven

 

Alessandria, Palazzo del Monferrato (v. San Lorenzo 21) venerdì 15 settembre, ore 21.00

SOFIA VASHERUK- Musiche di: Debussy, Ravel, Rachmaninov, Liszt

 

Pecetto di Valenza, Centro Comunale “Borsalino”, sabato 16 settembre, ore 21.00

MARIAN SABULA- Musiche di: di F.J. Haydn, Paderewski, Chopin

 

San Maurizio di Conzano, abbazia (v. Gariglio 46), domenica 17 settembre, ore 17.00

ALEXANDER TUTUNOV- Musiche di: J.S. Bach, Brahms, Beehoven, Glinka, Prokof’ev. Shchredin, Bach-Siloti, Rachmaninov

 

Lu M.fto, chiesa di San Nazario (p. Giovanni XXIII°), sabato 23 settembre, ore 21.00

PASQUALE IANNONE- Musiche di:  Schubert, Chopin. Rachmaninov, Rosenthal

 

Frassinello M.fto, Castello (p. Garibaldi 1), domenica 24 settembre, ore 17.00

LUDMIL ANGELOV-Musica di Chopin

 

Moncalvo, Teatro Civico (p. Garibaldi 28). Sabato 30 settembre, ore 21.00

MARTIN KASIK- Musica di Chopin

 

Vignale M.fto, chiesa del Convento (v. Besso), domenica 1° ottobre, ore 17.00

ELENA NEFADOVA- Musiche di: Liszt, Chopin

 

Lu M.fto, chiesa di San  Giacomo (v. omonima 1), sabato 7 ottobre, ore 21.00

OLAF JOHN LANERI- Musica di Beethoven

 

Casale M.fo, Biblioteca del Seminario (p. Nazari di Calobiana 1), domenica 8 ottobre, ore 17.00

BRUNO CANINO- Musiche di: Schubert, Ravel, Fauré, Debussy

 

Casale Mf.to, Teatro Civico (p. Castello 29), sabato 14 ottobre, ore 21.00

GRIGORY SOKOLOV- programma da definire

 

Biglietti euro 5, euro 15 (concerto 14/X)

In vendita a partire dalle ore 20.00  e ore 16.00 presso le sedi dei singoli concerti

 

Vendita online: www.vivaticket. It

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità