Pubblicità
Chieri, La Grande Pinacoteca

Chieri, il muro crollato in Via Albussano: “Per quanto tempo la via resterà chiusa?”

Pubblicità
  • Chieri, La Grande Pinacoteca

La chiusura di Via Albussano rende difficili i collegamenti con Piazza Mazzini

A Chieri, in Via Albussano 40, all’angolo con Vicolo Romengo, qualche giorno fa è crollato il muro di una casa abbandonata. Nessun ferito e niente danni, ma tanta paura per i residenti, che sentendo il boato provocato dal crollo hanno pensato ad una bomba. L’area è stata messa in sicurezza, ma le polemiche non sono mancate: perché l’immobile è un rudere di cui si fatica a risalire al proprietario e perché la messa in sicurezza ha comportato la chiusura al traffico di Via Albussano. L’Associazione Contrada della Chiocciola, che riunisce operatori economici della zona, prende posizione in una nota a firma del suo presidente, Marco Tamagnone.

Pubblicità

“Passo quotidianamente per recarmi al lavoro da via Albussano – scrive – e da tempo mi chiedevo quando sarebbe successo …. Alcuni giorni or sono ho visto armeggiare attorno al rudere di via Albussano angolo via Romengo crollato martedi pomeriggio ; via nylon, via ponteggi, mi sono detto : finalmente hanno deciso di ridare dignità a questo angolo di Chieri. Martedi il crollo del rudere e scopro dai giornali che quell’ ammasso di mattoni è …. di “nessuno”! Ora, per quanto tempo una delle uniche due vie di accesso a piazza Mazzini rimarrà chiusa al traffico? Per quanto tempo gli esercizi commerciali di via Carlo Alberto, piazza Mazzini, via San Giorgio non potranno ricevere gli approvvigionamenti delle loro attività che viaggiano a volte su camion che non possono transitare se non da via Albussano a causa delle dimensioni (strettoia e balconi di via XX Settembre angolo piazza Umberto)? Quanti automobilisti, residenti, genitori degli alunni della scuola Sant’ Anna, anziché salire in piazza Mazzini da corso Matteotti dovranno percorrere le vie del centro gravando ulteriormente su una viabilità che in certe ore della giornata è già letteralmente intasata, per accedere all’ ingresso sella scuola? E soprattutto, nel caso dovessero transitare con urgenza mezzi di soccorso, vigili del fuoco, ambulanze, carabinieri che da quella via non possono passare perché transennata, non si ritarderebbero di molto i soccorsi? Dobbiamo aspettarci la tragedia ?

Intanto è da parecchi giorni che via Albussano è chiusa al transito.

Per quanto tempo un ammasso di calcinacci di “nessuno” continuerà a deturpare una parte del centro storico e condizionare il transito di chi vive e lavora in centro, di chi non essendo chierese per evitare di imbottigliarsi nelle vie del centro, quasi sempre congestionate dal traffico, sale da via Albussano per effettuare la spesa nei negozi nel “centro commerciale naturale”? Immagino fosse successo analogamente in prossimità di qualche centro commerciale “non naturale” ….

Attendiamo come residenti, operatori commerciali di via Carlo Alberto, Piazza Mazzini, via San Giorgio , cittadini chieresi che hanno la necessità di transitare da quella via, urgentemente e concretamente una risposta; da chi ? …. temo da “nessuno” !”

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità