Pubblicità
  • Chieri, La Grande Pinacoteca

Maso Gilli ‘“Ritratto di Chieri”: la mostra a San Filippo (e su 100torri quella virtuale)

“Ritratto di Chieri: Alberto Maso Gilli e la sua città (1840 – 1894)”: in mostra le opere del pittore chierese Alberto Maso Gilli (1840-1894), artista di fama che partecipò in maniera significativa ai restauri ottocenteschi del Duomo con suoi importanti contributi. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, due week end in esposizione alla Cappella San Filippo. La mostra, inaugurata sabato 23 settembre, è ancora visitabile nella Cappella della Chiesa di San Filippo Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre 2017, via Vittorio Emanuele II 61, ore 16-19.

Pubblicità

Oltre ai quattro dipinti acquistati da privati e associazioni e donati al Comune nel giugno scorso, in mostra altri due importanti quadri già di proprietà comunale e alcune altre opere di collezioni private, tra le quali, ultime arrivate, tre acqueforti, che provengono da tre antiquari diversi in tre punti diversi della Francia, uno da Genets, uno da Chemille e l’ultimo da Charleville Mezieres.

L’evento è organizzato da: Associazione Carreum Potentia, Associazione Giuseppe Avezzana e Compagnia della Chiocciola

I QUADRI COMPRATI

Alberto Maso Gilli, _duomo di Chieri_(olio su lastra di metallo di cm 23 x 30 firmato in basso a sinistra)

L’acquisizione di alcune tele di Alberto Maso Gilli riporta in Chieri

Alberto Maso Gilli, Porta Torino

opere che la raffigurano alla metà del XIX secolo.

Oltre quello artistico, pertanto, le opere rappresentano un valore storico di cui la comunità chierese potrà disporre.

L’importanza dell’operazione, tuttavia, sta anche negli scopi prefissati

Alberto Maso Gilli, Chiesa di San Giorgio

dagli acquirenti: rendere pubblico un bene d’interesse cittadino e fornire un esempio tangibile di partecipazione e di sostegno alla

Alberto Maso Gilli, San Bernardino e San Giorgio di scorcio

valorizzazione del bene comune.

Ulteriore significatività è stata data dalle Associazioni che hanno colto l’occasione per avviare la costruzione di un percorso storico e artistico strutturato.

I privati che hanno partecipato all’acquisizione sono:

Claudio Martano, Bruno Masera, Manuela Olia, Beppe Ronco, Margherita Ronco e Maurizio Sicchiero.

Le Associazioni che l’hanno sostenuta sono:

Carreum Potentia, Giuseppe Avezzana, Rotary club e la Compagnia della Chiocciola in funzione di coordinamento.

I QUADRI DEL COMUNE

Il Michelangelo di Maso Gilli (proprietà del Comune di Chieri)

Sono due, l’autoritratto dell’artista e un ritratto di Michelangelo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LE INCISIONI

Arrivano da antiquari francesi. Il privato che li ha acquistati online li ha subito messi a disposizione della mostra.

 

 

 

 

 

 

ALTRI PRESTITI

Un ritratto del sindaco Collo e un quadro con soggetto femminile.

 

 

 

 

 

 

 

 

LE RIPRODUZIONI DI DIPINTI CHIERESI NELLE CHIESE

GILLI ALBERTO MASO, Il Sacro Cuore di Gesù (seconda metà del XIX sec).

Un motivo in più per cercarli nelle chiese (e sulla Grande Pinacoteca di 100torri.it).

Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità