Pubblicità
  • Chieri, La Grande Pinacoteca

Castelnuovo Don Bosco. E’ deceduto il quattordicenne dell’Istituto Andriano colpito da meningite

L’Istituto Andriano

Non ce l’ha fatta lo studente dell’Andriano di Castelnuovo Don Bosco. Il quattordicenne di Cortazzone era stato ricoverato all’ospedale di Asti nella notte del 21 ottobre dove la diagnosi era stata di sospetta meningite.

Pubblicità

Trasferito all’ospedale di Alessandria  a seguito della conferma del quadro clinico, è deceduto nel pomeriggio. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi tanto da allertare i servizi di profilassi delle Asl di Asti e di Chieri che avevano attivato i protocolli  precauzionali per compagni di scuola e professori.

E’ stato comunque escluso che la meningite che ha ucciso il ragazzo fosse contagiosa e l’Asl di Asti rassicura sull’assenza di rischi per la scuola che non siano quelli già presi in considerazione nei giorni scorsi.

Anche le forme contagiose – precisa una nota dell’Asl di Asti – necessitano di contatti molto ravvicinati (ad esempio baci, condivisione dello spazzolino da denti o delle posate) o l’essere stati vicini per un tempo prolungato (indicativamente superiore alle 8 ore). Il periodo di incubazione è in media 3-4 giorni, quindi a una settimana dall’ultimo contatto il rischio di contagio sarebbe comunque molto basso e dopo 10 giorni non c’è più”.

Nonostante le rassicurazioni, i genitori degli studenti dell’Andriano hanno sollevato la polemica per la mancata tempestività della comunicazione da parte della dirigenza scolastica e molti non hanno mandato i figli a scuola in questi giorni.

Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità