Cappella dell’Immacolata Concezione


Cappella dell’Immacolata Concezione

ANONIMO, Affreschi della volta(sec. XVII).

ANONIMO, Affreschi della volta(sec. XVII).

Di solito tutta la decorazione di una cappella è intonata al suo titolo. In questa,  invece, convivono elementi decorativi discordanti.

In cima all’ancona marmorea, al centro del timpano spezzato, compare un medaglione con un cuore trafitto, che fa riferimento all’Addolorata. Sopra le due sezioni del timpano, due angeli venerano una croce issata sul medaglione stesso. Fa le volute della volta compaiono due ostensori con l’Ostia consacrata, con evidente riferimento all’Eucaristia. In due medaglioni laterali della volta, infine, due scene con riferimenti mariani. Evidentemente, la cappella ha conosciuto una lunga serie di dedicazioni.

Ma non è tutto. I suoi ultimi tre titoli a nostra conoscenza sono ancora diversi: almeno fino alla seconda metà del Settecento era sotto il titolo di San Diego. All’inizio dell’Ottocento aveva una doppia dedicazione: al Sacro Cuore e a San Luigi Gonzaga (la seconda forse aggiunta alla prima allorché, a partire dal 1775, nella chiesa di San Giorgio venne trasferita la festa di questo Santo, che prima i celebrava nella chiesa di Sant’Antonio), ed era di patronato dei marchesi Ripa di Giaglione e Meana.  Antonio Bosio aggiunge (1878) che all’altare vi erano due quadri, uno del Sacro Cuore, l’altro dei Santi Luigi Gonzaga e Francesco di Sales.  Probabilmente la cappella è stata dedicata all’Immacolata (e vi è stata collocata la statua lignea proveniente dalla distrutta chiesa di San Francesco d’Assisi) dopo il trasferimento del titolo del Sacro Cuore nella prima cappella di destra e il ritorno in Sant’Antonio abate della celebrazione della festa di San Luigi.

ANONIMO, Sacra Famiglia (sec. XVII)

ANONIMO, Sacra Famiglia (sec. XVII)

ANONIMO, Annunciazione (sec. XVII)

ANONIMO, Annunciazione (sec. XVII)

ANONIMO, Annunciazione; Sacra Famiglia (sec. XVII)

La volta della cappella conserva una decorazione pittorica barocca che sembra risalire al secolo XVII. Si tratta di un sistema di cornici mistilinee molto ben conservate. I dipinti al loro interno, invece, o sono scomparsi lasciando il posto ad uno sfondo azzurro (nel medaglione centrale) o sono molto deteriorati (nelle cornici laterali, dove si leggono appena un’Annunciazione e una Sacra Famiglia).

© Tutti i diritti riservati ©
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta

Pubblicità