Pubblicità
Chieri, La Grande Pinacoteca

L’ASL TO5 ha la sua nuova Carta dei servizi

Pubblicità
Chieri, La Grande Pinacoteca

Stampata in duemila copie sarà in distribuzione negli uffici relazione con il Pubblico (URP) e, presto, negli studi dei medici di famiglia

Pubblicità

E’ stata realizzata la nuova e aggiornata Carta dei Servizi” dell’Asl TO5. Una pubblicazione di 80 pagine nella quali si possono trovare le informazioni su tutti i servizi e le prestazioni erogate dall’Azienda sanitaria.  Sarà in distribuzione negli Urp dei 4 distretti (Chieri, Moncalieri, Nichelino e Carmagnola) e, a breve, negli studi dei Medici di famiglia. La “Carta dei servizi” è, per definizione, uno strumento, rivolto a tutelare il diritto alla salute, offrendo ai cittadini e alle loro associazioni di rappresentanza la possibilità di valutare la qualità dei servizi erogati e il rispetto degli impegni aziendali. Nella realtà, però, è molto di più. La Carta dei servizi non si esaurisce in un documento scritto, contenente informazioni sulla struttura e i servizi, ma rappresenta una nuova modalità di organizzazione e di azione dell’ente, che sposta l’equilibrio dal semplice rispetto delle regole a una performance pubblica.

La Carta dei servizi risponde ai seguenti obblighi:

– individuare, sperimentare (con la partecipazione dei cittadini attraverso le associazioni) e adottare standard di qualità dei servizi, comunicandoli ai cittadini;

– semplificare le procedure, riducendo gli adempimenti a carico dei cittadini;

– informare i cittadini sulle strutture, sulle attività e sui servizi erogati;

– valutare la qualità dei servizi erogati (con la partecipazione attiva dei cittadini);

– rimborsare gli utenti nei casi in cui il servizio reso è risultato inferiore, per qualità e tempestività, agli standard adottati.

“La Carta dei servizi è, dunque, l’unica, vera e insostituibile interfaccia con il cittadino – afferma il Direttore amministrativo dell’Asl TO5 Massimo Corona -: attraverso di essa l’organizzazione stipula una sorta di contratto con i propri “clienti” nel quale sono specificati gli obblighi contrattuali di entrambe le parti e i relativi oneri in caso di mancato rispetto degli impegni”. La Carta risulta, quindi, essere il terminale di un’importante trasformazione dell’organizzazione pubblica, perchè individuare, adottare, comunicare, rispettare, controllare e migliorare gli standard di qualità significa convertire l’organizzazione, ovvero le posizioni, le competenze e i ruoli, alla filosofia del miglioramento continuo della qualità. “Sulla carta abbiamo fissato il 2018 – spiega Gerardantonio Coppola direttore della struttura Qualità, Formazione e accreditamento – ma verrà aggiornata periodicamente sul sito dell’Asl TO5 segnalando eventuali variazioni dei servizi”.

La pubblicazione si compone di quattro sezioni:

  1. Presentazione dell’azienda, principi fondamentali e organizzazione;
  2. Strutture e servizi;
  3. Standard di qualità, impegni e programmi;
  4. Informazione, partecipazione e tutela dei cittadini.

Nella foto il Direttore amministrativo dott. Massimo Corona

 

 

Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità