Pubblicità
Chieri, La Grande Pinacoteca

Moncalieri, IV edizione del Campus Medico: evento di prevenzione sanitaria polispecialistica e gratuita all’ex Foro Boario

Pubblicità
Chieri, La Grande Pinacoteca

Questa domenica 20 maggio, l’ex Foro Boario di Moncalieri si trasformerà in un grande ospedale a cielo aperto. L’evento, organizzato dal Lions Club Moncalieri Host, giunto alla sua quarta edizione, vedrà il coinvolgimento di numerosi medici da tutto il Piemonte, che metteranno in campo la loro professionalità per consulti gratuiti in numerose specializzazioni. Quest’anno il tema del Campus Medico sarà dedicato alla prevenzione cardiovascolare, portando anche nelle scuole cittadine importanti consigli, attraverso incontri e distribuzione di volantini tematici a cura della dottoressa Spinnler e del suo team. La dottoressa Maria Teresa Spinnler è a capo del reparto di cardiologia dell’Ospedale Santa Croce di Moncalieri, fiore all’occhiello del complesso ospedaliero, anche grazie al basso indice di mortalità raggiunto. Al Campus Medico sarà presente anche il Cardio Team del dottor Marco Diena, un’altra eccellenza professionale a livello regionale. Domenica parteciperanno oltre 25 specialisti, per oltre 40 specialità mediche. I volontari saranno più di 100 e la messa in opera delle strutture sarà ad opera del lavoro volontario della Croce Rossa di Moncalieri, delle sezioni Alpini di Moncalieri e Testona, della Protezione Civile e dei Carabinieri in congedo. Nella passata edizione, il tema fu dedicato alle gastropatie, con oltre 1600 visite effettuate in giornata. L’idea di convertire un service dei Lions in una giornata di prevenzione plurispecialistica, è nata 4 anni fa, ad opera del dottor Paolo Ventura, e oggi vede la collaborazione tra Lions Club Moncalieri Host, L.C. Moncalieri Castello e L.C. Sciolze per l’organizzazione dell’evento, con l’aiuto dei sempre numerosi volontari; oltreché il patrocinio del Comune di Moncalieri, della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino e dell’ASL To5. Le prestazioni saranno tutte ad offerta libera: con il ricavato verranno donati corsi per formazione di personale competente nell’utilizzo dei defibrillatori, questi ultimi offerti a diversi enti grazie alle donazioni degli anni passati.

Pubblicità

Elena Braghin

 

Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità