Chieri, La Grande Pinacoteca

ALLEGRO MOLTO a cura di Edoardo Ferrati

TRA CANAVESE E MONFERRATO. “ORGANALIA” IN TOUR- Ultima sezione della rassegna “Organalia”, apertasi lo scorso febbraio a Torino. Essa è strutturata su diversi percorsi artistici allo scopo di valorizzare gli organi storici e la letteratura organistica anche quella strumentale con l’organo in funzione di basso continuo.  Concerti distribuiti sul territorio che consentono di ascoltare compositori dall’età del barocco all’Ottocento e anche autori contemporanei. I comuni toccati: San Maurizio Canavese San Carlo Canavese, Ciriè, Fiano, Coassolo, Montanaro, Mezzenile, Volpiano, Ivrea. Ora, “Organalia approda alla sezione finale dell’edizione 2018.

Pubblicità

Primo appuntamento ad Alessandria con Massimo Gabba (foto) che interpreterà  trascrizioni di lavori da Wagner, Reger, J.S. Bach firmati dall’inglese Edwin Henry Lemere (1863-1934) che visse l’ultima parte della sua vita negli Stati Uniti. Era l’organista più pagato e apprezzato della sua generazione, nonché uno dei più significativi compositori della tarda scuola romantica. Prolifico trascrittore, utilizzava con regolarità, nel corso dei concerti, le sue trascrizioni che evidenziavano elementi di pura spettacolarità che gli permetteva di mostrare la sua abilità come trascrittore, così come la sua tecnica fenomenale. Lemere credeva di portare un servizio pubblico ai piccoli e medi centri della provincia americana, che non possedevano orchestre, il quali restavano esclusi dalla conoscenza di gran parte della letteratura orchestrale.

La sera dopo a Pavone l’Ensemble Aure Placide e l’organista Luigi Panzeri portano alla ribalta i nomi d Buxthehude e Biber. Dietrich Buxtehude (1637-1707) è considerato il massimo esponente della scuola nordica la cui produzione organistica provocò grande ammirazione, Rammentiamo il suo contributo alla rielaborazione del corale con lavori che si distinguono sia per qualità che per quantità. Il boemo Heinrich Ignaz von Biber (1844-1704), attivo soprattutto come violinista è noto per le cosiddette otto Sonate “del Santo Rosario” per violino e continuo dominate dalla tecnica della variazione sviluppata con libero sfogo virtuosistico e arditezza strumentale. Infine a Cocconato un “ideale palco all’opera” affidato alle cure di Roberto Cognazzo con trascrizioni di famose pagine da opere di Rossini, Bellini, Verdi, Donizetti

 

I concerti

 

Venerdì 15 giugno, ore 21.00

Alessandria, Chiesa di San Giovanni Evangelista, c.so Acqui 58

MASSIMO GABBA, organo

Trascrizioni d’autore: Wagner, Reger, J.S. Bach (a cura di EH. Lemere)

 

Sabato 16 giugno, ore 21.00

Pavone Canavese, Chiesa Parrocchiale Sant’Andrea apostolo

ENSEMBLE “AURE PLACIDE”, LUIGI PANZERI, organo

Musiche di: J.Ch. Bach, Buxtehude, Biber

 

Sabato 23 giugno, ore 21.00

Cocconato, Chiesa Santa Maria della Consolazione, v. XXIV Maggio 1

ROBERTO COGNAZZO, organo

“Un palco all’Opera”. Trascrizioni di celebri pagine da opere di Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi

 

Ingresso libero

 

MONFERRATO CASALESE: CONCERTI DI QUALITA’- “Armonie in Valcerrina” è organizzata dall’associazione “Idea Valcerrina” che si propone la divulgazione della musica e della letteratura, la promozione e sviluppo del territorio della stessa Valcerrina e del Monferrato Casalese con relativa tutela  ambientale e delle tradizioni locali. L’edizione 2018 conferma le sue proposte di qualità inserite in un suggestivo dialogo tra il territorio e le sonorità della musica, Un cartellone allettante capace di crescere grazie anche a importanti sinergie presenti sul territorio.

Il primo appuntamento è per il 23 giugno al castello di Gabiano con la prestigiosa Orchestra d’Archi di Lucerna diretta da Daniel Dodds; Indi, una curiosità con l’ Ensemble “Gipsy Way” presso la tenuta “Casa Grare” di Solonghello. A Monastiro in piazza Municipio suonerà il Quintetto “Alter” (Orchestra Sinfonica Nazionale Rai) con un “Menù à la carte” che gioca sulla curiosità dell’ascoltare con brani annunciati al momento; l’ Orchestra” Leonore” della Fondazione Pro Musica di Pistoia alla tenuta Gambarello di Mombello. Il pubblico si sposterà a Serralunga di Crea dove nel Santuario l’Orchestra “La Barocca” dell’Orchestra “Verdi” di Milano diretta da Rubens Jai suonerà pagine del ‘600 e ‘700.  Dopo la pausa di piena estate, si riprenderà in autunno il 7 ottobre con un recital del chitarrista Thibaut Garcia a Moncalvo mentre la Chiesa di  Sant’Eusebio di Varengo proporrà il Quartetto d’archi “Ardeo” e la Parrocchiale di Pontedura la pianista Varvara Nepoununyaschaya in pagine francesi e di Brahms. Chiusura Cerrina il 12 dicembre con il Quartetto d’Archi “Dedidales.

 

I concerti

 

Sabato 23 giugno, ore 16,30

Gabiano, Castello

ORCHESTRA D’ARCHI DI LUCERNA  diretta da  DANIEL DODDS, DIMITRI DAMIASHKIN  (pianoforte)

Musiche di Elgar, Chopin, Grieg

 

Sabato 28 luglio, ore 17.00

Solonghello, tenuta “casa Grare”

ENSEMBLE “GIPSY WAY”

Musiche di: Brahms, de Sarasate, Hubay, Khaciaturjan, Piazzolla

 

Domenica 26 agosto, ore 16.00

Monastiro, piazza Municipio

QUINTETTO A FIATI “ALTER” (orchestra Sinfonica Nazionale Rai)

Musiche di. Danzi, Ibert, Ligeti (+ “Menù à la carte” con brani annunciati al momento)

 

Sabato 8 settembre, ore 16.00

Mombello, tenuta “Gambarello”

ORCHESTRA “LEONORE” FONDAZIONE PRO MUSICA DI PISTOIA diretta da Daniele Giorgi

Musiche di Dvorak, Cajkovskij

 

Sabato 22 settembre, ore 15.00

Serralunga di Crea, Santuario

ORCHESTRA “LA BAROCCA” DELL’ORCHESTRA “VERDI” di MILANO diretta da RUBENS JAI

Musiche di: Haendel, Vivaldi, J.S. Bach

 

Domenica 7 ottobre, ore 16.00

Moncalvo, Chiesa San Martino

THIBAUT GARCIA, chitarra

Musiche di. Albeniz, Bogdanovicc, Barrios, Tausman, Piazzolla

 

Sabato 23 ottobre, 0re 16.00

Varengo, Chiesa di Sant’Eusebio

QUARTETTO D’ARCHI “ARDEO”

Musiche di. Reicha, Beethoven, Schubert

 

Sabato 21 novembre, ore 16.00

Pontedura, Chiesa Parrocchiale

VARVARA NEPOUNUNYASCHAYA

Musiche di: Franck, Ravel, Brahms

 

Sabato 10 dicembre, ore 16.00

Cerrina Chiesa Ss. Nazaro e Celso

QUARTETTO D’ARCHI “DEIDALES”

Musiche di F.J. Haydn, Sostakovic, Beethoven

 

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
×
Pubblicità