PIEMONTE ARTE: PERSICO, EASY RIDER, PASCANIUC, RIVOLI, CORTEMILIA, LEOCATA

BOBBIO PELLICE, MOSTRA DI GUIDO PERSICO

 

TORINO, PISTOLETTO AL ‘POLO DEL ‘900”

Michelangelo Pistoletto, in dialogo con Anna Pironti e Fortunato D’Amico, sarà ospite d’onore dell’incontro Dalle collaborazioni creative al Terzo Paradiso. Dalla Biennale di Venezia (1968-2005), al mondo fino allo spazio siderale

Giovedì 12 luglio alle ore 17.30 presso il Polo del ‘900 (Via del Carmine 14, Torino)

Evento nell’ambito della rassegna 1968-1969 Dall’immaginazione al potere, ciclo di incontri in occasione del 50° Anniversario del ’68, a cura di Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli e ISMEL in collaborazione con il Centro studi Piero Gobetti.

 

TORINO: “DIALOGO CON L’ORIENTE”, MOSTRA D’ARTE INTERNAZIONALE

l’Associazione “L’Arte incontra” di Nichelino in collaborazione con le Biblioteche Civiche Torinesi con il patrocini della città di Torino, Accademia Albertina e il Zhoupu Art Museum di Shanghai, DAL 13 AL 28 LUGLIO 2018 presso il salone settecentesco di VILLA AMORETTI in corso Orbassano,200 a Torino, propone la mostra e i tre eventi che l’accompagnano , per far conoscere le diversità di espressione nell’arte e linguaggi di culture diverse come mezzo di comunicazione nella società odierna. L’arte è il mezzo di comunicazione fra i popoli da sempre,grazie alla quale anche nei giorni nostri, nell’epoca multimediale è il mezzo di dialogo tra le diverse culture e la loro storia senza le barriere della lingua. L’evento è curato dalle artiste Nikolinka NIKOLOVA e Yang XIANG . Presenta la dott.ssa Mattea MICELLO ,critico e storico d’arte. Saranno esposte opere di 38 artisti originari dall’Italia, Russia, Bulgaria, Romania,Iran e 12 dalla Cina. Angela GRECO,Giorgio DI GIFICO ,Delia SABA,Ivo VASSALLO,Laura MARELLO,Anna Maria LAMBERTI , Marisa IERARDI, Marilisa SERRA, Adriana CERNEI, Irina MARKOVA, Jessica SPAGNOLO, Vittoria SALATI, Michele BERLOT, Attilio LAURICELLA, Maurizio RIVETTI, Giovanna SERAFINI, Marcello CAPORALE, Stefano CHIODAROLI, Mary MORGILLO, Gianni Sesia della MERLA, Gabriella de FILIPPIS, Claudia CORNALBA, Manol PANCHOVSKI, Anna Maria CALVI, Patrizia TESTONI, Samira HOSSEINZADEH ,Angela BETTA, Monica Steliana CIRTITA , Giancarlo LAURENTI, Giovanni BORGARELLO, Patrizia TUMMOLO, Laura MINUTI, Pierangelo Sergio DEVECCHI , Vincenzo CHIAZZA, Giovanna ZUCCONE, Piero VICARI, Luciana PENNA. Ma HUIZHEN, Gao HUI, Gao ZI YUANG, Hu XiaoJING, Lucia TANG, Liang LINGJUANG, Li TONG , Dong HAIRUO , Hanwen WANG, Yin KUN, Cao LIHUI. All’inaugurazione 13 luglio ore 17,30 ci sarà un momento conviviale di degustazioni con Vini Naviante (cantine Ciabot) di Farigliano (CN) e L’Accademia Mary Cake Decorating di Torino. 14 LUGLIO ore 15.30 – “Elisir d’amore” arie della celebre opera di Donizetti, con gli ARTISTI del Teatro Regio Eugenia Braynova -Adina, Franco Roselli – Dulcamara , Vito Martino – Nemorino, Salvatore Damino -Belcore . Accompagnati al pianoforte da Michela Varda. 18 LUGLIO ore 17,30 – Concerto lirico con arie e duetti dalle opere Samiramide (Rossini) Don Carlos (Verdi), Lakme (Delibes) Atila (Verdi) Madama Butterfly(Puccini) Turandot(Puccini) legate alla cultura orientale, eseguite da Eugenia Braynova,Fabiola Salaris,Valeria Laino, Angelica Lapadula,Eleonora Maag,Simone,Feltrine Franco Roselli . Accompagnati al pianoforte da Michela Varda. Saranno eseguiti brani in memoria della compositrice e pianista torinese Matilde Capuis che per 14 anni ha avuto la cattedra del Conservatorio Giuseppe Verdi a Torino. 20 LUGLIO ore 17,30 nella Sala conferenze della Biblioteca “Villa Amoretti” , l’artista Elena ULIANA presenterà i suoi “Portali Spirituali” .Sono opere esperienziali da vedere con la luce e poi al buio con l’ausilio delle luci nere oppure completamente al buio, per fare un’esperienza completa degli innumerevoli e stratificati significati. Il passaggio dalla luce al buio segna il passaggio dalla Soglia alla Profondità.

MOSTRA EASY RIDER. IL MITO DELLA MOTOCICLETTA COME ARTE ALLA REGGIA DI VENARIA.

La mostra, curata da Luca Beatrice e Arnaldo Colasanti, verrà ospitata alla Reggia di Venaria negli spazi della Citroniera delle Scuderie dal 18 luglio 2018 al 24 febbraio 2019 ed è prodotta e organizzata da Arthemisia e Consorzio delle Residenze Reali Sabaude. Le forme ardite, la melodia del motore, i colori sgargianti dei serbatoi rappresentano la libertà, la fuga dal mondo, una corsa oltre l’infinito. Considerate autentiche creazioni d’arte, in meno di 150 anni di storia le motociclette sono entrate nell’immaginario collettivo e la mostra, attraverso un percorso empatico e coinvolgente, vuole celebrare il mondo delle due ruote. Dalle case italiane come Ducati e Moto Guzzi, passando per il genio britannico e l’efficacia giapponese, al mito americano delle Harley Davidson, un viaggio intorno al mondo per scoprire le storie che raccontano l’affascinante fenomeno delle due ruote e che si snoda in nove sezioni: Stile forma e design italiano; Il Giappone e la tecnologia; Mal d’Africa; La velocità; Sì viaggiare; London Calling; Il Mito americano; Terra, Fango, Libertà; La moto e il cinema. Tra le moto esposte il Chopper di Easy Rider, la Triumph Bonneville che Steve McQueen guidava ne La Grande Fuga, la MV Agusta di Giacomo Agostini, la Yamaha di Valentino Rossi e la Ducati di Casey Stoner. Oltre cinquanta modelli che dialogano, tra riferimenti espliciti e suggestioni indirette, con opere d’arte contemporanea tra cui l’Autoritratto sulla moto (1953) di Antonio Ligabue, Ac-celerazione=sogno di Mario Merz (storica installazione esposta in diversi musei a partire dal 1972), 9mq di pozzanghere (1967) di Pino Pascali. E poi ancora fotografie, libri, still e locandine di cinema esprimono una visione a 360 gradi sulla moto per comprendere una storia straordinaria diventata leggenda.

 

TORINO, WEBER & WEBER: MOSTRA DI LIA PASCANIUC

10 luglio – 14 settembre 2018

La Galleria chiuderà dal 27 luglio al 3 settembre

In concomitanza con la mostra Immersion di Sylvie Romieu in corso fino al 14 settembre, sarà affiancata l’esposizione Vita Liquida di Lia Pascaniuc.

Temi cari all’artista Lia Pascaniuc, già allieva del maestro Franco Fontana, sono i valori della sostenibilità e dell’ecologia, nella prospettiva di un’ideale armonia e convivenza tra pianeta e umanità. Con la sua ricerca Lia Pascaniuc esplora le emergenze della società odierna, in primo luogo l’acqua, l’ambiente e i suoi fenomeni naturali.

Le trasformazioni irreversibili, i cambiamenti climatici, il global warming sono alcuni degli ambiti di indagine affrontati con la fotografia e con l’utilizzo di nuove tecnologie multimediali, dalla video-installazione all’ologramma. Influenzata dalle parole e dal pensiero di Zygmunt Bauman che definisce “modernità liquida” la nostra condizione attuale per la transitorietà e l’insicurezza dei rapporti, Lia Pascaniuc ha dato avvio a un progetto in divenire intitolato Vita Liquida dove l’acqua è assente e l’inquadratura, interamente oscurata attraverso particolari banchi ottici, lascia il campo alla vita delle creature marine, nel vuoto più assoluto di una spazialità condivisa.

Le fotografie di questa serie, eseguite analogicamente all’interno del set di un acquario artificiosamente deprivato dell’acqua, si concentrano unicamente sulle variopinte sfumature dei pesci, che spiccano dal buio più assoluto dello sfondo. La sottrazione di liquidi diventa metafora di una sensazione di incertezza, mutevolezza e virtualità, che viene ancor più approfondita nella recente sperimentazione tecnologica.

L’artista si è rivolta alla tecnologia olografica avvalendosi di una particolare attrezzatura con vetro inclinato come strumento di trasmissione delle immagini. In queste sculture, che presentano al loro interno dei video in 3D con le immagini in movimento di pesci chirurgo, color giallo fosforescente o di meduse iridescenti fluttuanti nel vuoto, la fluidità della visione tridimensionale balza al di fuori della scultura e si proietta nello spazio, destando nello spettatore un senso di instabilità e vertigine.

Le sue opere: fotografie, istallazioni, o light box sono disponibili in 5 formati diversi, garantendo l’unicità del formato e numerazione. Fanno parte delle collezioni permanenti della Forever Olympic Art Center Beijing (China), Galleria Civica del Museo di Modena (Italy), MUSINF – Museo Comunale d’Arte Moderna, dell’Informazione e della Fotografia di Senigallia (Italy) e del Florean Contemporary Art Museum (Romania), oltre che di numerosi collezionisti privati.

 

RIVOLI …E OLTRE”, MOSTRA ALLA CASA DEL CONTE VERDE

Dal 13 al 29 luglio 2018, con inaugurazione venerdì 13 luglio, la Casa del Conte Verde di Rivoli (TO) ospiterà l’esposizione “Rivoli… e oltre”, una mostra di dipinti prevalentemente realizzati con la tecnica dell’acquerello da tre pittori rivolesi: Gianni Bombi, Attilio Dal Palù e Rodolfo Moretti.

Le sale quattrocentesche della Casa del Conte Verde ospiteranno una selezione di un centinaio di opere che raccontano innanzitutto la bella città di Rivoli, i suoi dintorni, i suoi vicoli, le sue piazze, i suoi mercati, i suoi campanili, ma anche l’orizzonte di altri luoghi, città, vedute, paesaggi, nature morte, luoghi della tradizione, spazi intimi e tutto ciò che può essere bello nel mondo visto dagli occhi di tre pittori nostrani.

La mostra accomuna i tre pittori e le loro opere basate su un sentimento ed un legame molto forte per l’acquerello. Amici da parecchi decenni, pur provenendo da esperienze lavorative diverse, si sono ritrovati con la medesima passione e, come in passato altri più famosi di loro, hanno messo a punto una reciproca esperienza pittorica basandosi su ripetute uscite insieme, dedicate a ritrarre paesaggi “en plain air”. Naturalmente i risultati sono completamente diversi dal punto di vista tecnico, ma suscitano un comune fascino che solo l’acquerello può esprimere. In questa mostra è possibile riconoscere in modo inequivocabile le tre diverse tendenze espressive che caratterizzano il carattere dei componenti di questo trio, così affiatato quando si tratta di lavorare con pennelli e colori.

Casa del Conte Verde

Via Fratelli Piol 8, Rivoli (TO)

Orari

da martedì a giovedì 16-19

venerdì 16-19 / 21-24

sabato 10-13 / 16-19 / 21-24

domenica 10-13 / 16-19

lunedì chiuso

ingresso gratuito

 

TORINO, M.A.O.: CONFERENZA SU ARTE TIBETANA E NEPALESE

Giovedì 12 luglio 2018, ore 18

Arte tibetana e nepalese

nelle collezioni del Museo delle Civiltà

Museo d’Arte Orientale ‘Giuseppe Tucci

Conferenza di Massimiliano Polichetti

MAO Museo d’Arte Orientale

Via San Domenico 11, Torino

 

Per tutta la durata della mostra, un ricco susseguirsi di eventi consentirà al pubblico di immergersi totalmente nella mostra e di approfondirne i temi. Giovedì 12 luglio alle ore 18 Massimiliano Polichetti, curatore del Museo delle Civiltà/ Museo d’Arte Orientale illustrerà al pubblico del MAO Museo d’Arte Orientale le collezioni tibetane e nepalesi del museo romano. Questa arte sacra esprime il tentativo di imprimere nell’immagine una vigorosa valenza mistica, evocata da un meditatore per potere essere efficacemente trasmessa ad un altro meditatore. I settori Tibet e Nepal del MuCiv-MAO sono strettamente connessi alla storia della ricerca scientifica italiana in Asia, nonché alla vita e all’opera di Giuseppe Tucci (1894-1984), il sommo orientalista riconosciuto a livello internazionale padre della tibetologia contemporanea. La collezione è prevalentemente costituita da dipinti arrotolabili su stoffa, statue in lega metallica, cretule votive, affreschi, suppellettili e oggetti rituali, oltre a gioielli e a parti di mobili. Questi settori sono stati integrati dall’importantissima donazione allo Stato di Francesca Bonardi-Tucci, perfezionatasi nel 2005, che ha contribuito ad arricchire anche questa parte del museo in modo estremamente significativo tramite opere d’arte himalayana d’eccezionale bellezza. I settori Tibet e Nepal trovano infine organico quanto necessario complemento nelle centinaia di testi tibetani originali, a stampa e manoscritti, raccolti da Giuseppe Tucci e conservati presso la biblioteca dell’IsIAO, attualmente presso la Biblioteca Nazionale Centrale in Roma, accanto all’ampio archivio fotografico, depositato presso il museo, documentante le spedizioni in area tibeto-himalayana.

 Ingresso gratuito fino esaurimento posti disponibili

Prossima conferenza in collaborazione con MuCiv

Mercoledì 25 luglio Ore 18 Conferenza di Laura Giuliano

Il Buddha e gli dei Echi di tradizioni religiose, racconti e riti brahmanici nell’arte del Gandhara

 

 

 

CUNEO ILLUMINATA, DAL 13 AL 21 LUGLIO

 

 

 

 

 

 

 

 

CONDOVE, LE “CARTOLINE” DI FRANCO ROSA

Sabato 7 luglio gli Amici della Chiesa di San Rocco hanno inaugurato la mostra di Franco Rosa dal titolo:  Cartoline da Condove, a cura di Valter Vesco. La selezione contiene 27 opere che riproducono paesaggi e scene di vita quotidiana delle borgate di Condove.

Chiesa romanica di San Rocco Via Cesare Battisti – Condove

Orari: mercoledì 10/12; venerdì ore 16/19; sabato e domenica ore 10/12 -16/19.

Ingresso libero

Info: amicisanroccocondove@gmail.com

fino a domenica 29 luglio

 

 

CORTEMILIA, MOSTRA “VIA DEL SALE”

 

NOVALESA, NELLA CASA DEGLI AFFRESCHI LA MOSTRA DI PITTURA “ENFASI DELL’ANTICO E CONTEMPORANEO”

Sabato 7 luglio alle 17 nella Casa degli Affreschi in via Maestra a Novalesa sarà inaugurata la mostra di pittura “Enfasi dell’antico e contemporaneo”, a cura di Leo Viguetto e Angelo Bertagnoli.

La mostra è promossa dagli Autori Associati della Savoia e dell’Arco Alpino e dall’associazione “Arte, Cultura e Tradizioni a Novalesa in Val Cenischia”. Sarà visitabile sino a domenica 22 luglio, il sabato e la domenica dalle 15 alle 18 e in settimana su prenotazione ai numeri telefonici 320-6347337, 011-9644915 e 338-2195423.

 

 

 

 

 

MUSEO ACCORSI, CONFERENZA” FRAMMENTI DI VITA THAILANDESE”

Giovedì 12 luglio, ore 17.00

FRAMMENTI DI VITA THAILANDESE. LETTERE INEDITE DI CESARE FERRO MILONE IN SIAM

Conferenza a cura di Luca Mana. Interviene Angelo Mistrangelo

Sala Conferenze Museo Accorsi-Ometto, via Po 55

La mostra CESARE FERRO MILONE. Magia del colore tra Torino e Bangkok (Museo Accorsi-Ometto, Torino | Pinacoteca dell’Accademia Albertina, Torino | Museo Civico Alpino «Arnaldo Tazzetti» Usseglio (Torino) | fino 9 settembre 2018) ha permesso di consultare decine e decine di lettere, in gran parte inedite, che Ferro Milone scrisse ad amici e parenti, in occasione dei suoi due soggiorni a Bangkok: il primo, dal 1904 al 1907; il secondo, da gennaio ad agosto 1924. Entrambi i viaggi erano stati programmati per consentire all’artista di decorare le residenze reali di Ambara Villa e Norashing, alla cui costruzione presero parte anche architetti e ingegneri torinesi. Qui Cesare Ferro ebbe modo di entrare personalmente in contatto con la cultura siamese e di innamorarsene.

 

Luca Mana, conservatore del Museo Accorsi-Ometto e Angelo Mistrangelo, giornalista, ne parleranno insieme giovedì 12 luglio alle 17.00.

Al 5 marzo 1904 risale la sua prima lettera “siamese”, destinata all’amica e confidente Pia Galli alla quale racconta di essere stato accolto “bene, anzi benissimo” dall’amico architetto Mario Tamagno e dagli altri “Torinesi di Corte”. Le lettere si susseguono nel descrivere la giornata quotidiana dell’artista; le sue preoccupazioni per l’insoddisfazione del re Rama V in merito alle decorazioni da rifare continuamente; le tradizioni e gli usi del popolo siamese; il dispiacere per la scomparsa dell’artigianato siamese soppiantato dalle maestranze cinesi.

Tutte testimonianze di un mondo che è andato perduto e di cui Ferro Milone avrebbe mantenuto un fervido ricordo fino al suo ultimo giorno di vita.

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI.

 

RAPALLO, MOSTRA DEL TORINESE PIPPO LEOCATA

 

TORINO, VISITE AL M.A.U. E A BORGO CAMPIDOGLIO

Nell’ambito di un pomeriggio, quello di sabato 14 luglio,  denso di eventi dove, dalle 14.00 in poi, per il primo anniversario dell’apertura della Birreria Artigianale Dogana di via Rocciamelone 12, si alterneranno live painting, concerti e musica, sono previste due visite guidate :

Ore 15.00 : ritrovo presso il Sagrato della Chiesa di San Alfonso, corso Tassoni ang. via Cibrario, visita guidata gratuita alle opere del Museo d’Arte Urbana ed al Borgo Campidoglio con il Direttore Artistico Edoardo Di Mauro. Nel corso del tour, per il progetto “Una Vetrina sul Territorio”, visita al laboratorio di restauro , pittura e trompe l’oeil Art Deco di Filippo Manassero e Rita Pontarollo in via Locana 14.

Ore 17.00 ; Discesa dalla torretta lato via Rosta, con opera di Karim dedicata a Teresa Noce, visita con guida al Rifugio Antiaereo di Piazza Risorgimento, in collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza. Costo Euro 4,00. Prenotazione Numero Verde 800 329 329

Dalle 18.30 alle 21.30, presso la Galleria del Museo d’Arte Urbana via Rocciamelone 7 c, mostra di Mauro Suppo e Sergio Vettori, a cura di Daniele D’Antonio e Edoardo Di Mauro. Ingresso libero e rinfresco

Sostenitori istituzionali : Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Circoscrizione 6 Comune di Torino

 

CONCORSO “DIPINGIAMO A OULX”

La manifestazione, organizzata con il patrocinio del COMUNE DI OULX, ha luogo il 21 e 22 luglio 2018 nel territorio del comune di Oulx. La partecipazione è a titolo del tutto gratuito. Il concorso prevede due sezioni: – opere realizzate in estemporanea sul luogo nei giorni di sabato 21 e/o domenica 22; – opere già realizzate interamente o realizzate parzialmente e ultimate nei giorni della manifestazione. L’evento, alla sua terza edizione, si svolge nei giorni sabato 21 e domenica 22 luglio, gli artisti sono liberi di partecipare nei due giorni o solo il sabato o la domenica a piacimento, Oulx è raggiungibile comodamente in treno. La Giuria è formata da Funzionari Istituzionali e Personalità del Comune di Oulx. Domenica 22 luglio ore 17 Cerimonia di Premiazione dei primi tre artisti classificati nelle due sezioni da parte di Personalità Istituzionali, è prevista una sezione “fuori concorso” per coloro che non amano la competizione. Dal 23 luglio al 25 agosto tutte le opere in concorso saranno esposte nelle vetrine dei locali commerciali del comune di Oulx che aderiscono all’iniziativa. Gli artisti presentano opere a tema OULX, formato e tecnica liberi. Durante l’evento gli artisti possono esporre presso la loro postazione alcune altre opere. Entro il 25 agosto le opere andranno ritirate dagli esercizi commerciali a cura degli artisti. A cura dell’Ufficio del Turismo e del Comune di Oulx verrà dato molto risalto alla comunicazione con locandine, depliants, comunicati stampa, comunicazioni sui social network con l’inserimento dei nominativi/contatti degli artisti partecipanti.

Tema: OULX

 Supporto, tecnica e formato liberi

 Nella sezione CONCORSO IN ESTEMPORANEA sono ammesse opere realizzate interamente in loco

nei giorni 21 e/o 21 luglio

 Nella sezione CONCORSO sono ammesse opere già realizzate interamente o realizzate parzialmente

e ultimate nei giorni della manifestazione.

 Ogni artista può partecipare con una sola opera per sezione.

 Durante lo svolgimento della manifestazione gli artisti potranno posizionarsi come preferiscono nel

comune purché non si arrechino intralci di qualunque natura.

 La partecipazione è aperta agli artisti, purché maggiorenni, di qualunque nazionalità e che

presenteranno opere garantendone l’originalità

 Non saranno accettate opere che promuovano o incitino al razzismo, alla violenza, all’antisemitismo

o che contengano oscenità, volgarità e blasfemia

 Non saranno accettate in CONCORSO opere già presentate nelle edizioni precedenti

 Ogni artista è responsabile della propria opera e autorizza l’Ufficio del Turismo e il Comune di Oulx a

fotografare e riprodurre l’immagine per scopi divulgativi della manifestazione, così come a

pubblicare il nominativo dell’artista sul materiale pubblicitario/informativo.

 L’organizzatore, pur garantendo la massima cura, declina ogni responsabilità per danni o furti a

persone o cose che si dovessero verificare durante lo svolgimento della manifestazione

 La partecipazione al Concorso implica l’accettazione del presente REGOLAMENTO.

PROGRAMMA

Sabato 21 luglio

ore 10/12 timbratura dei supporti esclusivamente per i partecipanti a CONCORSO IN ESTEMPORANEA,

ore 10/19 svolgimento della manifestazione

ore 20 cena (su prenotazione, costo a carico dei partecipanti)

Domenica 22 luglio

Ore 9/11 timbratura dei supporti esclusivamente per i partecipanti a CONCORSO IN ESTEMPORANEA

ore 9/16 svolgimento della manifestazione

ore 16 consegna delle opere

ore 16 riunione della giuria composta da Funzionari dell’Amministrazione e Personalità di Oulx

ore 17 cerimonia di premiazione

23luglio – 25 agosto

esposizione delle opere nelle vetrine dei locali commerciali del comune di Oulx

ISCRIZIONI

ENTRO 16 luglio 2018

comunicare l’adesione a:

valeria.landrino@immagine2.it

+39 333 3044375


-- Scarica come PDF --


Pubblicità
×
Pubblicità
  • Chieri, La Grande Pinacoteca