LE STELLE DI NATALE DI AIL COLORANO CHIERI (7-9 DICEMBRE)

Ogni malato ha la sua buona stella. In arrivo la 30° edizione della Campagna Stelle di Natale Ail che si terrà dal 7 al 9 dicembre

Dal 7 al 9 dicembre 2018 via Umberto I (angolo Via Vittorio Emanuele), si tingerà di rosso grazie alle stelle di Natale di AIL. La campagna nazionale si svolge tutti gli anni a cavallo del ponte dell’Immacolata e ha come finalità quella di raccogliere fondi per sostenere le attività di AIL sul territorio e la ricerca scientifica. A fronte di un’offerta minima di 12 euro si riceverà una stella di Natale confezionata in una borsa a marchio AIL, un piccolo gesto per regalare una grande speranza ad un malato di leucemia.

Oltre a quella di Chieri, sono molte le piazze di Torino e provincia che hanno aderito all’iniziativa e sarà possibile trovare le stelle di Natale nei negozi aderenti o durante eventi organizzati ad hoc o negli ospedali COES delle Molinette, Ospedale Mauriziano, Ospedale San Luigi di Orbassano, Ospedale San Giovanni Bosco, l’Ospedale Regina Margherita, Ospedale di Ivrea e Ospedale di Chivasso.

Quest’anno AIL Torino potrà contare sulla collaborazione della nota Food Blogger Cristina Saglietti che attraverso il suo blog www.contemporaneofood.com e i suoi canali social parteciperà alle iniziative speciali di AIL promuovendo la campagna di Natale e creando delle video ricette natalizie per i malati di leucemia.

Tutto questo è possibile grazie al supporto e al lavoro dei volontari AIL e attraverso la rete di organizzazioni come gli Alpini, la Protezione Civile, AIB (Anti Incendi Boschivi) che grazie alla loro diffusione capillare nel territorio ci aiutano a promuovere la campagna.

La campagna di Natale, lanciata questo anno assieme a Latte Creative, integra agli elementi iconici dell’organizzazione come le stelle di Natale un racconto emozionale contestualizzato nel territorio e focalizzato sull’importante lavoro di Casa AIL le cui porte si aprono ogni giorno per accogliere tutti quei pazienti che si trovano costretti ad affrontare le cure lontano da casa. Nei suoi tre anni di attività Casa AIL ha offerto ospitalità gratuita a 42 pazienti e a 22 accompagnatori che risiedono lontano dal Centro Ematologico in cui sono in cura per una permanenza media di 120 giorni. Essere curati in Casa AIL migliora la qualità di vita dei pazienti e familiari a offre un aiuto concreto per affrontare al meglio il percorso della malattia e le offerte raccolte attraverso la campagna andranno a sostenere uno di quei luoghi che più di ogni altro racconta la missione dell’organizzazione: rimanere al fianco dei pazienti.

“Anche quest’anno facciamo appello alla generosità dei piemontesi. Acquistando le stelle di Natale nei banchetti dei volontari AIL, si garantisce la possibilità dell’accompagnamento in auto in ospedale ai malati, si permette l’ospitalità in casa AIL ai pazienti ed ai loro accompagnatori, si consente a giovani ricercatori e medici di avere borse di studio per proseguire nell’attività di ricerca sulle cure. Tutto ciò che abbiamo realizzato in questi anni é frutto di decine di migliaia di piccoli atti di generosità individuale. Nessuno da solo può cambiare il mondo, ma se ciascuno di noi fa un piccolo gesto, insieme possiamo raggiungere ogni traguardo. Grazie a tutti coloro che non ci faranno mancare il proprio sostegno” – ha ricordato Federica Galleano, Presidente AIL Torino.

Pubblicità
×
Pubblicità