S. Guglielmo


S. Guglielmo


Della chiesa che affaccia su piazza Mazzini, dedicata a San Guglielmo d’Aquitania, protettore (insieme a San Giorgio) della città di Chieri, si ha notizia fin dal XIII secolo. Era soggetta alla giurisdizione del Capitolo della vicina Collegiata, ma il Comune ne deteneva il patronato e se ne serviva anche per le riunioni che comportavano un’alta partecipazione di pubblico.

Del suo aspetto originario non sappiamo nulla: possiamo solo immaginare che avesse dimensioni inferiori rispetto a quella odierna e fosse costruita in stile romanico. Fu ricostruita in stile gotico probabilmente nella seconda metà del secolo XV, forse per iniziativa della famiglia Dodoli che abitava nei pressi e che ne aveva acquisito il patronato.

Nel 1576 passò alla Confraternita dello Spirito Santo, che tra le sue finalità benefiche aveva anche quella di assistere gli  ebrei che si battezzavano e i cristiani di altre confessioni che abbracciavano il Cattolicesimo.

Nel secolo successivo la Confraternita avrebbe voluto ricostruirla interamente, come si evince da  un progetto del 1689 probabilmente eseguito da Michelangelo Garove. Ma, forse per mancanza di mezzi, i Confratelli si limitarono a “barocchizzarla”, aggiungendovi il blocco anteriore destinato ad ospitare un portico al pianterreno ed il coro al piano superiore.

Nel 1777 fu ricostruito il campanile su progetto dell’architetto Giuseppe Michele Vaj.  Nel 1791 si voleva porre mano anche ad una nuova facciata su disegno dell’architetto Francesco Benedetto Feroggio. Quest’opera, però, venne rinviata e realizzata solo nel 1840 su un nuovo progetto probabilmente disegnato da Felice Courtial. In quella circostanza l’architetto comunale ampliò anche l’aula della chiesa allungandone le navate di una campata mediante l’utilizzo del portico antistante.  Con tale operazione la chiesa assunse l’aspetto che conserva tuttora.

Fai scorrere il cursore sulla piantina e clicca sulle zone evidenziate per accedere alle informazioni

bibliografia
Caselle Secondo,  1973-1980, Artigiani carignanesi a Chieri. I Riva, in: Carignano, appunti per la lettura della città, III vol. pagg. 127-130, Pinerolo 1973-1980.
Cottino  Alberto (a cura di), 1999, Aspetti della Pittura del Seicento a Chieri. Scoperte e restauri,  Chieri 1999.
Ferrua Ferruccio, Il  Murè, Riva presso Chieri 2009.
Mignozzetti Antonio, Chieri: i monumenti, gli artisti, Chieri 2016, pp. 185-231
Valimberti Bartolomeo, La Confraternita dello Spirito Santo e la chiesa di San Guglielmo, in: Bollettino Parrocchiale La Vergine delle Grazie, dicembre 1921-gennaio 1922.
Vanetti Guido, 1994, Chieri. Dieci itinerari tra Romanico e Liberty, Chieri 1994,  p. 83.

© Tutti i diritti riservati ©
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta