Ad Agliano pronto intervento veterinario per un capriolo incastrato in una ringhiera

Disavventura a lieto fine per un capriolo, rimasto incastrato in una ringhiera del viale di via Mazzini, nel comune di Agliano. Il sindaco Marco Biglia ha quindi inviato sul posto l’ operaio comunale Paolo Bologna, che dopo diversi tentativi è riuscito a liberare il capriolo nella mattinata di lunedì 3 maggio. L’intervento ha richiesto tempo e pazienza e si è provveduto a tenerlo calmo fino alla sua completa liberazione. Si sono delicatamente allargate le sbarre di ferro che hanno permesso all’animale di riconquistare la libertà in buona salute. Dopo, la bestiola una volta liberata dall’inconsueto imprigionamento, è stata affidata alle cure del caso del servizio veterinario della Asl. In questo caso la sfortunata bestiola, forse spaventata e nel tentativo di raggiungere il bosco è scappata trovandosi davanti la ringhiera e rimanendo incastrata. Non è ancora chiaro come l’animale sia potuto scendere così a valle, probabilmemte spaventato mentre attraversava la strada,  si è perso e nel tentativo di raggiungere la macchia, tra un salto e l’altro si è trovato  davanti la ringhiera restando tuttavia incastrato con una parte del corpo. Probabilmente alla ricerca di cibo, è arrivato dai boschi fino alla strada e con il muso e la prima parte del corpo è riuscito a passare attraverso la ringhiera a ridosso della strada, ma è rimasto incastrato con la parte posteriore, non riuscendo a uscire nè da un lato nè dall’altro, bloccato dalle sbarre della ringhiera. Alcuni automobilisti di passaggio hanno notato l’animale che, nel tentativo di fuggire si stava ferendo ulteriormente, infatti  gli hanno applicato dei punti di sutura e dopo qualche giorno di ricovero verrà liberato, guadagnandosi la macchia. Non è la prima volta che un animale selvatico, nella notte, forse alla ricerca di cibo, scenda a valle avvicinandosi  ai centri abitati.

                                                  Alessandra Gallo

Pubblicità
Pubblicità
×