Asl To 5, emergenza covid in calo. Così si trasformano gli ospedali di Moncalieri, Chieri e Carmagnola

Graduale ripresa delle attività ospedaliere nell’Asl TO5

 Riconversione di posti letto e torna l’attività chirurgica programmata

 La riduzione dell’afflusso dei pazienti Covid ha permesso, ormai da alcune settimane, il movimento di graduale riapertura attività e parziale riduzione posti letto Covid a fronte della contestuale riconversione Posti letto No Covid. Questo trend, soprattutto, permette di riconvertire in aumento i Posti letto per le specialità chirurgiche programmate che erano state sospese nel periodo dell’emergenza. L’ area chirurgica del Santa Croce di Moncalieri aumenta questa settimana da 9 letti durante il periodo Covid a 21. Sempre a Moncalieri la rianimazione aumenta da 4 a 6 a posti letto tutti Covid free. Contestualmente, per quanto riguarda area medica, vengono riconvertiti 10 pl Covid. Al Maggiore di Chieri, già la scorsa settimana erano state riattivate le sale operatorie e questa settimana i letti di rianimazione che rimangono Covid si riducono da 6 a 4. Si riducono anche 10 letti di area medica. Il San Lorenzo di Carmagnola rimane Covid Hospital ma, ma grazie al rallentamento della curva pandemica, si è ridotta la necessità di avere posti letto di rianimazione che passano, infatti, da 8 a 6.

Pubblicità
Pubblicità
×