BRANCHI DI LUPI NEL VERBANO CUSIO OSSOLA

E’ recente la notizia dell’attacco di uno o due lupi a Castelletto Ticino, in provincia di Novara, con l’uccisione di otto agnelli. Ora è quasi certa la presenza di più lupi, riuniti in piccoli branchi, nella provincia del Verbano Cusio Ossola, più esattamente nella Bassa Ossola e in Valle Anzasca. E’ quanto emerso dai dati presentati da esperti faunistici, dati che provocano una paura sempre più intensa e radicata negli allevatori di capre, pecore e mucche, che di questa loro attività vivono. Fino al 2017 si parlava di singoli esemplari; ora non è più così e si può parlare di branchi, come quello della Valle Anzasca. Anche in Val Strona e in Val Vigezzo sono stati avvistati esemplari e i timori aumentano. Esemplari morti sono stati trovati peraltro anche alle porte di Domodossola (sulla ferrovia) e ad Ornavasso. Si parla di “gestione” del fenomeno, ma gli allevatori si sentono dimenticati e abbandonati. Tra l’altro, portando gli animali ai pascoli, gli allevatori curano la montagna. Se dovessero abbandonarla a causa di un’attività non più gestibile, tutto il territorio sarebbe destinato a desolazione ed incuria.

E.D.P.

Pubblicità
×
Pubblicità