Chieri, coronavirus, il sindaco: “Abbiamo 44 positivi e 105 persone in quarantena”

Anche  Chieri comunica i dati del coronavirus. Lo fa il sindaco Alessandro Sicchiero in un video.

“Care concittadine, cari concittadini, è passato qualche giorno dal mio ultimo video, nel frattempo abbiamo lavorato tanto e senza sosta, l’80% del mio tempo è dedicato all’emergenza Covid-19, ma nel restante 20% bisogna procedere con tutto quanto già in pista. Sono tempi difficili e ricchi di impegni. Sul nostro territorio abbiamo 44 positivi e 105 persone in quarantena, che sto cercando di contattare personalmente, e alle quali va la mia vicinanza. In questi giorni è uscito il nuovo DPCM, molte attività produttive sono state chiuse, perché i numeri dei contagi sono ancora elevati. Come Comune abbiamo emanato un’ORDINANZA che stabilisce la chiusura dei cimiteri (tranne che per le sepolture) e degli orti urbani, e il divieto di sedersi sulle panchine perché troppe persone non osservavano le prescrizioni. Inoltre, sia le passeggiate sia le uscite con il cane devono avvenire entro 300 metri dalle proprie abitazioni. Oltre al rispetto della distanza di un metro e al divieto degli assembramenti. La raccolta differenziata non è sospesa ma tutti dobbiamo continuare a farla, eccetto i positivi e le persone in quarantena. Per gli altri nulla è cambiato. Prorogheremo la sosta gratuita sui parcheggi a raso. Le Poste, nei prossimi giorni, consegneranno le pensioni, e collocheremo delle transenne alle entrate degli uffici postali. Siamo riusciti a mantenere i mercati in piazza Europa del martedì e del venerdì, e attiveremo un servizio per la consegna a domicilio anche per i mercatali e i produttori. Abbiamo adottato misure di sostegno al tessuto economico e sociale della Città, in particolare il differimento della Tassa Rifiuti e di altri tributi. Per la TARI, sia per le utenze domestiche come per quelle non domestiche, arriveranno a casa bollette con scadenze vecchie: NON DOVETE TENERNE CONTO. Rinnovo l’appello per la RACCOLTA FONDI a favore dell’AslTO5. Bisogna stare vicino ai nostri medici e infermieri.”

https://www.aslto5.piemonte.it/servizi-per-i-cittadini/notizie/ultime-notizie/1209-emergenza-corona-virus-asl-to5-avvia-raccolta-fondi.html

Se qualche cittadino avesse un alloggio sfitto da mettere a disposizione di medici e operatori sanitari, può scrivere a protocollo@aslto5.piemonte.it

“RESTATE A CASA. State alla finestra, sui balconi, in giardino, prendete il sole per regalarvi un po’ di buonumore. Atteniamoci alle prescrizioni per noi, per le nostre famiglie e per rispettare l’impegno di medici e infermieri che lavorano giorno e notte per tutti noi.”

Pubblicità
×
Pubblicità