Chieri, il caso-mascherine: “Dalla Regione ne mancano ancora 15 mila”

“Con questo fine settimana riprende la distribuzione delle mascherine messe a disposizione gratuitamente dalla Regione Piemonte. Abbiamo ricevuto altre 14.800 mascherine che verranno consegnate dai volontari nelle buche delle lettere dei nuclei familiari chieresi”: lo annuncia l’assessore alla Viabilità e all’Associazionismo Paolo RAINATO. Queste le ZONE in cui verranno distribuite le mascherine:

– zona via Lazzaretti

– zona via Degli Olmi

– zona via Primo Maggio

– zona Piazza Europa

– zona scuola Quarini

– zona via Padana Inferiore

– zona corso Matteotti

– zona strada San Silvestro

– zona strada Andezeno

– zona strada Baldissero

– zona strada Valle Pasano.

 

La consegna viene effettuata dai volontari di Camminare Lentamente, Fridays For Future Chieri, Libera Chieri, MuovitiChieri-FIAB e il gruppo Scout Chieri. I volontari hanno un giubbotto catarifrangente di colore arancione e si muovono prevalentemente in bicicletta o a piedi lasciando le mascherine, appositamente imbustate, nelle le buche delle lettere. Si ricorda che le mascherine acquistate dalla Regione Piemonte sono ‘ad uso sociale’ (quindi non chirurgiche), lavabili e riutilizzabili. “In tutto la Città di Chieri ha ricevuto finora dalla Regione 21.800 mascherine – puntualizza Paolo RAINATOquindi ci sono più di 15.000 cittadini che dovranno aspettare la prossima consegna. Auspichiamo che questo avvenga nel più breve tempo possibile”.

Pubblicità
×
Pubblicità