CRONACA – Asti, in casa revolver e bossoli: arrestato 45enne

Nella mattinata dello scorso 26 giugno, la Polizia di Stato – 1^ Sezione della Squadra Mobile della Questura di Asti ha dato esecuzione all’ordinanza di misura coercitiva della custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Asti, dr.ssa Francesca DI NARO, nei confronti di un 45enne di origini albanesi con precedenti di polizia a carico, residente ad Asti, attualmente ristretto, per altra causa, presso la Casa Circondariale di Vercelli, in ordine ai reati di detenzione abusiva di arma comune da sparo e di munizionamento. La misura coercitiva è stata adottata nell’ambito della massiccia operazione di polizia anti-usura denominata “Game Over”, eseguita dalla Squadra Mobile della Questura di Asti, con la collaborazione del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Asti, nelle prime ore del mattino dello scorso 12 maggio, che ha visto l’esecuzione di 6 arresti, 2 misure interdittive e il sequestro preventivo di mobili e immobili, finalizzati alla confisca, anche per equivalente, tra cui conti bancari e orologi Rolex, per un valore pari a circa 270.000 euro. Durante l’esecuzione dell’ordinanza di misura coercitiva e la contestuale perquisizione, il personale della Squadra mobile della Questura di Asti ha rinvenuto e sequestrato, presso l’abitazione del 45enne, un revolver in calibro 380 di marca “Constabler Excelsior” con all’interno del tamburo 6 bossoli inesplosi, illegalmente detenuto.

 

Pubblicità
×
Pubblicità