PASSIONE FUMETTI: le Mostre di Lucca Comics & Games 2017 🗓


Le mostre allestite nello splendido Palazzo Ducale di Piazza Napoleone – reggia affrescata in cui visse Elisa Bonaparte (sorella di Napoleone) e ora sede della Provincia di Lucca – sono una tappa obbligatoria per i visitatori di Lucca Comics. Preparate con grande cura, ricche di contenuti e di materiali, sono un’occasione unica per scoprire nuovi autori o approfondirne la conoscenza. Sabato 14 ottobre sono state inaugurate le esposizioni di “Lucca Comics & Games 2017 – Heroes”, il più importante evento cross mediale europeo, dedicato al mondo del fumetto, del gioco e del videogioco, dell’illustrazione, della letteratura fantasy e dell’intrattenimento intelligente. Sarà un’edizione dedicata agli eroi, non soltanto di carta, di pixel o di celluloide, ma soprattutto quelli in carne e ossa che per 5 giorni renderanno unico l’evento: gli spettatori, veri protagonisti di uno dei maggiori eventi pubblici al mondo.

Le mostre a Palazzo Ducale (14 ottobre – 5 novembre 2017)

La prima mostra sarà quella dedicata a Michael Whelan, l’autore del poster di quest’edizione e uno dei più acclamati illustratori fantastici americani, specializzato in copertine per libri di fantascienza e fantasy (Isaac
Asimov e Stephen King) e copertine di dischi (i Queen e Michael Jackson). “Michael Whelan – Realismo Immaginario” presenterà una nutrita selezione dei suoi dipinti e il calco delle mani dell’artista che farà parte, insieme a quello degli altri illustri ospiti della manifestazione, della Walk of Fame di Lucca di Comics & Games.


“Racconti vagabondi – Igort” sarà dedicata alle opere di Igor Tuveri, autore prolifico di graphic novel pluripremiate (5 è il numero perfetto, Quaderni Russi e Quaderni Giapponesi, solo per fare alcuni esempi), racconti, romanzi e musiche, illustratore ed anche editore (sua è la recente Oblomov Edizioni). Lucca Comics & Games cercherà di mostrare tutte le sfaccettature di un autore genialmente poliedrico, dagli esordi fino ad arrivare alle ultime opere pubblicate, in un percorso ricco di suggestioni e di atmosfere molto diverse fra loro, ma con un unico filo conduttore: l’esigenza di raccontare.


“Sio nel Circolo Polare Artico”. Sio (Simone Albrigi)  è uno dei più conosciuti autori italiani della nuova generazione, amatissimo dal pubblico e in particolare dai giovanissimi, grazie a un umorismo spontaneo e mai volgare, nato sul canale YouTube “Scottecs” – che conta più di un milione e mezzo di iscritti – e poi portato sulla carta grazie alla collaborazione con l’editore Shockdom, con cui ha pubblicato libri e raccolte di fumetti, oltre alla rivista trimestrale “Scottecs Megazine”. Sio ha collaborato con Elio e Le Storie Tese per il video “Luigi il pugilista” e con il settimanale Topolino, per cui ha scritto alcune storie.


La mostra “Arianna Papini: l’importanza di dire le cose” esporrà più di 100 opere originali dell’illustratrice e scrittrice fiorentina Arianna Papini, il cui stile particolare, frutto di uno sguardo attento e appassionato, non mancherà di regalare emozioni e suggestioni. Arianna, che è anche insegnante e arte-terapeuta, nella sua lunga carriera ha scritto e illustrato circa un centinaio di libri per Fatatrac (di cui è stata direttore editoriale per 25 anni), La Nuova Italia, Edicolors, Lapis Edizioni, Città Aperta, Carocci Editore, Ananke, Avvenire, Coccole Books, Liberty, Kalandraka, Donzelli Editore, Carthusia Edizioni e Rrose Selavy, con i quali ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Andersen e il Premio Compostela. Alcuni dei suoi libri sono stati editati anche in Francia, Spagna, Inghilterra, Grecia, Portogallo e a Taiwan.


“Taiyo Matsumoto: Love is all you need” è dedicata all’opera di uno dei nomi più interessanti del fumetto d’autore giapponese contemporaneo. Il suo stile, surreale ed artistico, lontano dagli usuali stilemi manga, trae ispirazione soprattutto dal fumetto europeo. In Italia è conosciuto per la serie “Sunny” (pubblicata da J-Pop e vincitrice del Gran Guinigi come miglior serie nel 2016), “Tekkonkinkreet – Soli contro tutti” (sempre per J-Pop) e Ping Pong (001 Edizioni). I suoi fumetti hanno vinto i principali premi del settore in Giappone, Francia e Stati Uniti. A Palazzo Ducale verranno esposte anche tavole delle sue opere ancora inedite in Italia.


“Raina Telgemeier: dallo straordinario punto di vista degli adolescenti” presenta le opere a fumetti fortemente personali e autobiografiche di un’autrice che negli Stati Uniti è arrivata nella lista dei Best Sellers del The New York Times e ha visto gli Eisner Award nel 2011 e 2015. Raina Telgemeier racconta
con freschezza e naturalezza la sua adolescenza, prima attraverso il problema ai denti (in “Smile”, 2010, edito in Italia da Il Castoro), poi tramite il rapporto difficile con la sorella minore (in “Sorelle”, 2014, sempre edito da Il Castoro). Storie vere e non solo per ragazzi. Tra i suoi lavori, molti ancora inediti in Italia, figura la sceneggiatura di una versione in stile manga degli X-Men (X-Men: Misfits) dedicata a Kitty Pride, anch’essa figura adolescente del fumetto.


Una gioia per gli occhi sarà sicuramente la mostra dedicata al disegnatore toscano Federico Bertolucci “Naturalmente cartoon: l’eleganza e il dinamismo della narrazione di Federico Bertolucci”. Un autore che a Lucca è di casa, dato che vi ha studiato e ora vive a Viareggio. Formatosi all’Accademia Disney, Bertolucci ha raggiunto la notorietà soprattutto grazie alla collaborazione con lo sceneggiatore Frédéric Brrémaud con cui ha realizzato, tra le altre cose, la serie “Love” che nel 2011 ha vinto il Gran Guinigi premio speciale della giuria con l’albo “La tigre” e ben 3 nomination agli Eisner Awards. Una serie dedicata agli animali (La tigre, La volpe, Il leone, I dinosauri) raccontata esclusivamente attraverso le immagini, potenti ed espressive, di Bertolucci. Nella mostra ospitata nella prestigiosa Sala Ammannati propone ai visitatori un ampio percorso di emozioni e suggestioni, tramite immagini digitali e analogiche, su diversi supporti e materiali, video e oggetti.

Le mostre ospitate a Palazzo Ducale sono ad ingresso libero con orario: dal 14 al 31 ottobre feriali 15-19, festivi ore 10-13 e 15-19; dal 1 al 3 novembre 9-19 e il 4 e 5 novembre 9-20.


Ma a “Lucca Comics & Games 2017 – Heroes” non ci saranno solo le mostre di Palazzo Ducale.
Nei giorni della manifestazione, dall’1 al 5 novembre, vi saranno numerose altre esposizioni ospitate in palazzi storici e padiglioni. Tra queste vi saranno le mostre nel Palazzo dell’Illustrazione e nella sede della Fondazione Banca del Monte di Lucca:
– “Raphael Lacoste: Mondi” dedicata a uno dei più importanti concept designer e art director dell’industria videoludica, la mostra comprende una selezione di opere digitali, sketch e “making of” sugli universi creati per grandi franchise come “Assassin’s Creed” (di cui è Brand Art Director), di matte painting per film, di copertine per libri di fantasy e fantascienza e di lavori personali;
– “Dragonero. Un viaggio fantastico tra fumetto e animazione” che ripercorrerà l’affascinante itinerario dalla nascita del personaggio creato da Luca Enoch e Stefano Vietti, alla sua realizzazione grafica, fino alle successive traduzioni in altri media.
– “Lucca Project Contest”, la galleria dei finalisti del concorso per progetti di storie a fumetti.

Pubblicità
from to
FUMETTI
×
Pubblicità

Pubblicità