Chieri: Piazzale Robbio, un ascensore per avvicinare il parcheggio a Piazza Cavour

Senza nuovi parcheggi, è fermo il rifiuto dei commercianti (Comitato Centro Storico) ad avere in futuro una Piazza Cavour pedonale. La proposta di Roberto Pezzini a nome del Comitato, di realizzare un parcheggio nell’area che circonda Palazzo Diverio, secondo l’assessore alla viabilità del Comune di Chieri, Massimo Gaspardo Moro, è interessante ma impraticabile. “L’area – dice l’assessore – è già usata come parcheggio in modo disorganizzato. Avrebbe delle potenzialità, ma è una pertinenza di Palazzo Diverio, e ricordo che quel palazzo di proprietà comunale è da tempo in vendita. Vendendo il palazzo, svanisce l’ipotesi di farci un parcheggio pubblico.”

Diverso il discorso per Piazzale Robbio. “Adesso che costa meno parcheggiare lì – prosegue Gaspardo – è cresciuto il suo utilizzo. Abbiamo anche pensato a come ampliarlo, facendolo diventare multipiano. Purtroppo, non è semplice perché la struttura su cui appoggia non è in grado di sopportare un peso maggiore e dunque sarebbe necessario costruire ex novo una struttura, con costi elevatissimi e tempi lunghi.”

Intanto, però, proprio su sollecitazione dell’associazione dei commercianti del centro, il Comune pensa a riprogettare Piazza Cavour con un collegamento pedonale più diretto al parcheggio di Piazzale Robbio. “Nel progetto che il professionista incaricato dovrà redigere per la nuova Piazza Cavour sarà previsto un ascensore che avvicinerà il parcheggio di Piazzale Robbio alla piazza.”

 

Pubblicità

Una risposta

  1. Vincenzo Tedesco ha detto:

    Per 190 metri un ascensore? A me pare molto ragionevole che ognuno raggiunga a piedi la destinazione, con un tempo di spostamento di due minuti e mezzo (dico: due minuti e mezzo!), incluso il tempo di percorrere la lieve salita. Buona camminata a tutti,

×
Pubblicità

Pubblicità