Chieri, su Piazza Cavour segnali di dialogo: “Parte a senso unico, ma poi si vedrà”

Piazza Cavour new style partirà a senso unico. Ma non è detto che resti poi così. Il sindaco di Chieri, Claudio Martano, sotto l’albero di Natale, lascia speranze a chi si prepara a lottare sino all’ultimo contro la fine del doppio senso di marcia nella piazza più chiacchierata. Più che speranze, ipotesi di lavoro tutte ancora da verificare. La battaglia del Comitato Centro Storico (quella già fatta e soprattutto quella minacciata) ha già ottenuto un successo parziale. Adesso si va avanti, ma con tutta la prudenza del caso. “Con operazioni di bilancio – dice Martano – ci siamo messi da parte il finanziamento per l’opera. Che ha una parte di struttura, quella sotterranea del rifacimento degli impianti, e una parte di arredo. Partiamo con la prima, che è comunque da fare perché i sottoservizi sono vecchi e malandati. La parte visibile, la ciliegina sulla torta, cioè il nuovo look della piazza, la discuteremo con tutte le controparti interessate e non contrarie a priori al nostro progetto”. Che è definito e definitivo, ma non immutabile. “Il progetto che abbiamo approvato prevede Piazza Cavour a senso unico.  L’ingegnere del traffico che ha fatto lo studio ci ha suggerito questa soluzione, che ritengo corretta. Ma se

Il sindaco di Chieri, Claudio Martano

un futuro piano del traffico dovesse dimostrare, con altri studi, che il doppio senso di marcia è più funzionale, la futura amministrazione potrà cambiare la nostra scelta.  L’assetto della piazza con l’intervento che abbiamo deliberato non ne sarà sconvolto. Per adesso, la scelta è: senso unico e mantenimento dello stesso numero di parcheggi. E confronto su come arredare la piazza e come sistemare panchine e quant’altro, nel modo più adatto ad un uso flessibile della piazza.”

Gianni Giacone

Pubblicità
×
Pubblicità

Pubblicità