CHIERI IN VERSI DI Adelino Mattarello: la Festa del Papà

 

Che figura è il papà di questi tempi? Perché si tende a ricordarsi di lui solo quando non c’è più?

 

 FESTA DEL PAPA’ 2019

 

 Ultimamente sto leggendo appunti “postati”

con tanti saluti a papà “mancati”

con richieste d’aiuto da lassù

in particolare ora che non c’è più.

Forse sarebbe stato meglio

ricordarlo finché era sveglio,

o finché poteva consigliare

e un qualcosa, comunque, raccontare.

Questo vale per chi non è più bambino,

anzi – spesso – è genitore di un piccolino.

Allora insegniamo alle nuove generazioni

cosa sone le emozioni.

Per fare corse o giocare con papà

non ci sono limiti di età,

ma quelle fatte da fanciullo

ti aiuteranno a non fare il bullo.

Papà va ascoltato,

va amato,

va aiutato

in particolare se ammalato.

Potrà essere stato più o meno bravo,

ma per chi l’ha goduto,

sarà per sempre un “drago”.

 

 

 

Adelino Mattarello

 

 

 

Pubblicità
×
Pubblicità