Nizza Monferrato: i dispositivi elettronici quando e come possono diventare un problema

Lunedì  25 marzo alle 20,30 la Biblioteca civica Umberto Eco di Nizza Monferrato ha ospitato un’iniziativa di grande attualità e utilità: un incontro con professionisti qualificati che hanno esposto rischi che si possono correre attraverso l’uso improprio dei dispositivi elettronici. Evento particolarmente adatto agli insegnanti, ai genitori e agli studenti, che hanno avuto la possibilità di fare domande e approfondimenti con i professionisti del centro “Emotivamente”. Il centro con sede a Nizza Monferrato, nasce dalla volontà di integrare in un unico contesto interventi terapeutici differenti, grazie al lavoro di èquipe  di diverse figure professionali.  Ogni terapeuta è specializzato in settori e aree differenti nel campo della salute psicologica e fisica, questo garantisce a chi si rivolge al centro di avere un intervento personalizzato e gestito da professionisti esperti e qualificati. Il gruppo di lavoro opera in modo coordinato, fornendo alla persona interventi di consulenza, valutazione, diagnosi e cura mirati e articolati in una logica di efficacia ed efficienza. L’iniziativa è stata presentata dall’assessore della cultura Ausilia Quaglia che ha presentato gli specialisti dell’associazione che hanno illustrato come affrontare i vari dispositivi elettronici e quando e come possono diventare un problema.Sono intervenuti la dott.sa Deborah Apa,  psicologa, la dott.ssa Giulia Dabene, neuropsicomotricista, la dott.ssa Antonella Larganà, logopedista, il dottor Alessandro Denicolai, fisioterapista, la nutrizionista Sara Sguotti e l’opometrico Massimo Porcu che hanno parlato di tutti i rischi dei dispositivi elettronici, per bambini, adolescenti e anche adulti. La sempre maggior diffusione e il sempre maggior utilizzo di smartphone, tablet e computer ha innescato cambiamenti importanti nella vita delle persone e nel modo di comunicare. I risultati mostrano una correlazione tra l’uso frequente di cellulare, tablet e computer e lo stress, i disturbi del sonno e altri sintomi a carattere depressivo. Nell’evento si è parlato di smartphone e altri dispositivi elettronici con diversi professionisti per creare una squadra che ha fornito competenza e professionalità per ogni fascia d’età con tematiche quali attenzione, memoria, obesità e disturbi alimentari, problemi relazionali, difficoltà relazionali, tunnel carpale e problematiche posturali, linguaggio, problematiche scolastiche, disturbi della vista, legati all’uso eccessivo di computer e telefonini, molto meglio il mondo reale.

Pubblicità
×
Pubblicità