A.S.T.I. FEST: Il premio Fabrizio Gagliardi ad Alessandro Melis. Sabato al Diavolo Rosso la sua Lectio Magistralis

Durante il fine settimana, al Diavolo Rosso, si terranno gli ultimi lavori della terza edizione dell’A.S.T.I. FEST – Festival dell’Architettura Astigiano.

Sabato 25 maggio dalle 10 alle 13 si parlerà della rinaturalizzazione delle città con Ferruccio Capitani, Presidente A.I.A.P.P. Piemonte Valle d’Aosta e Architetto presso il Comune di Torino, Alessandra Aires, Segreteria A.I.A.P.P. Piemonte Valle d’Aosta e Architetto presso il Comune di Torino, Delphine Dall’Agata, Borsista Fulbright, Antonio Marco Mangione, Project manager e amministratore di Emmegi srl e fondatore di Offgrid Italia.

Dalle 15 verrà trattato il tema dell’utilizzo delle risorse che le città offrono con Daniela Ciaffi, Docente Politecnico di Torino e Vicepresidente LABSUS – Laboratorio per la sussidiarietà, Nadia Fassone, membro del direttivo di Architettura Senza Frontiere Piemonte Onlus, Giovanni Campagnoli, Docente di economia e autore di “Riusiamo l’Italia. Da spazi vuoti a start up culturali e sociali”, Francesco Lipari, fondatore di OFL Architecture, co-fondatore di Cityvision e membro della Comunità di fondatori di Farm Cultural Park a Favara.

Seguirà Alessandro Melis, Principal Lecturer Portsmouth School of Architecture, co-fondatore dello studio Heliopolis 21, Direttore dell’International Cluster for Sustainable Cities e curatore del Padiglione Italia della Biennale di Architettura di Venezia 2020, che terrà la sua Lectio Magistralis “L’equazione impossibile della città futura”.

A conclusione ad Alessandro Melis sarà conferito il premio “Fabrizio Gagliardi”, collega, professionista e insegnante che l’Ordine degli Architetti di Asti vuole continuare a ricordare. La scelta di premiare l’Architetto Melis è motivata dalla sua attenzione ai temi della sostenibilità e per il suo progetto Comunità Resilienti che porterà alla Biennale.

Il programma completo e i dettagli degli interventi sono disponibili sul sito www.astifest.it  e sulle pagine Facebook ed Instagram del Festival.

Pubblicità
×
Pubblicità

Pubblicità