PASSIONE FUMETTI: Casale Comics omaggia Cortez e il fumetto erotico

Casale Comics 2019
Con più di 5.000 visitatori, Casale Comics & Games, giunto alla IV edizione, consolida il proprio successo grazie ad un programma ricchissimo di eventi e contenuti. Certamente aiuta la location, il suggestivo Castello dei Paleologi, che ha ospitato la manifestazione sabato 15 e domenica 16 giugno nei suoi due cortili, negli ampi saloni e sui cammini di ronda. Il resto lo hanno fatto i numerosi e importanti fumettisti ospiti, le sfilate e i contest di Cosplay – a cui hanno partecipato le più importanti star italiane del settore –, un’importante area Games, un’interessantissima Area Japan e alcune mostre che valeva la pena visitare, tra cui Casale ComixXx e la mostra “omaggio a Luigi Corteggi, Cortez”.

Luigi Corteggi, in arte Cortez

locandina Omaggio a Luigi Corteggi
Luigi Corteggi è stato pittore, illustratore, fumettista, ma soprattutto viene considerato il più importante Art Director italiano, per la sua lunga attività di grafico, prima per le Edizioni Corno, poi per la Sergio Bonelli Editore. Cortez, mancato circa un anno fa, per le Edizioni Corno realizzò i loghi di importanti serie a fumetti come Kriminal, Satanik e Alan Ford, ma anche quelle degli albi italiani dei supereroi e di altri personaggi come Gesebel e Maschera Nera. Di quegli anni anche tantissime copertine per Kriminal e Satanik (circa 600), oltre alle prime 10 di Alan Ford. Immagini che ancora oggi lo qualificano come uno dei più efficaci copertinisti di sempre.
L Astronave perduta di Pezzin e Cortez
Nel 1975 lascia la Corno ed entra, sempre come Art Director, alla Sergio Bonelli Editore dove realizza i loghi di tantissime testate, da Ken Parker a Mister No, da Martin Mystère a Dylan Dog, da Nick Raider a Nathan Never. Grande appassionato di fantascienza, disegna su sceneggiatura di Giorgio Pezzin l’albo autoconclusivo “L’astronave perduta”, pubblicato sul nr. 159 della Collana Rodeo (quella de La Storia del West). Inoltre sono sue una quarantina di copertine de Il Piccolo Ranger.

Omaggio a Luigi Corteggi

illustrazioni e cover Cortez per Kriminal
Luigi Corteggi nel Monferrato ci viveva dal 2000 e, tra le altre cose, collaborò attivamente alla realizzazione delle prime edizioni di “Casale Comics”. I suoi amici Beppe Balbi e Mauro Galfrè, in occasione della IV edizione di Casale Comics & Games, hanno voluto dedicargli una corposa mostra omaggio, ricostruendo la sua carriera attraverso un percorso espositivo costruito attorno ai suoi quadri, alle sue illustrazioni e ai suoi fumetti. Il tutto in 16 pannelli illustrativi e 12 vetrine, contenenti disegni, libri, fumetti, foto e un discreto numero di illustrazioni originali delle sue mitiche copertine per Kriminal e Satanik.
Cortez a Casale Comics
Lo stesso Luigi Corteggi, in versione sagoma a fumetti, ha accolto i visitatori della mostra, allestita nel salone degli spalti del Castello dei Paleologi. A seguire un assaggio dei suoi quadri e delle sue illustrazioni fantascientifiche, la sua carriera ricostruita con testimonianze fotografiche e i loghi da lui creati per tantissimi personaggi Corno, Marvel e Bonelli. E poi le sue copertine, per Gesebel, Alan Ford, El Gringo, Milord e il Piccolo Ranger. Nelle teche, si potevano ammirare gli originali di quelle realizzate per Kriminal e Satanik, accompagnate dai rispettivi pocket, in cui vennero pubblicate. Oltre all’albo già citato, Luigi Corteggi disegnò anche altri fumetti, come Maschera Nera, agli inizi della carriera, e poi Thomas e Meteor, recentemente ristampati dall’Editoriale Mercury. In mostra anche una vera chicca: le strisce di “Benigni a fumetti”, da lui realizzate agli inizi degli anni ’80 per Eureka e altre pubblicazioni.

Casale ComixXx

Casale ComixXx
A Casale Comics & Games si poteva visitare – ma solo se maggiorenni – la mostra Casale ComixXx, pregevole esposizione dedicata all’illustrazione e al fumetto erotico, a cui hanno partecipato ben 36 autori, alcuni presenti direttamente in mostra, altri nella lunghissima Artist Alley allestita nel salone sugli spalti del Castello. Casale ComixXx è stata organizzata da Creativecomics, senza imporre agli autori alcun limite creativo e nessuna censura. Suggestiva, e quanto mai adatta, la location: un antico salone in mattoni a vista e volte ad arco. Alle pareti quadri e tavole tratte dalle storie a fumetti realizzate dagli autori presenti in mostra, nei pannelli centrali gli originali delle 36 illustrazioni realizzate per l’occasione.

Le eroticomiche

Davide Barzi e Oscar Scalco “Oskar” a Casale ComixXx

Ad aprire Casale ComixXx le opere di Max Ferrigno, pittore casalese autore anche del manifesto di Casale Comics. A seguire le illustrazioni di Antonio Marzano, le tavole del bravissimo Walter Trono, accompagnato dal collega bonelliano Ivan Calcaterra, i fumetti deliziosamente erotici di Fernando Caretta e quelli eroticamente comici di Davide Barzi & Oskar. E ancora i disegni di Cristiano Sartor e dello sceneggiatore Andrea Cavaletto, quelli manga di Federica Di Meo (disegnatrice dell’immagine simbolo della mostra), le stupende illustrazioni del martinmysteriano Fabio Piacentini e le elegantissime tavole di Marco Nizzoli. Ovviamente senza dimenticare il grande Daniele Statella, supervisore artistico di tutta la mostra.
Casale ComixXx
Tante delle illustrazioni realizzate realizzate per Casale ComixXx sono opera di giovani autori – soprattutto autrici – tra cui Federica Greco, Marta Ferraris, Noemi Siino, Bianca Burzotta, Anita Guccione, Naila Zago, Vittoria Crisafi, Frida Ghiozzi, Bianca Maria Costa Barbè (in arte Binky), Martina e Nicolo alias The King’s Dream Studio, Deborah Madolini, Giuliana Vaghi, Davide Russo, Alberto Philippson, Luca Gagliasso, Michele J. Melotti e Roberto De Santis.

Casale ComixXx

Max Ferrigno, artista casalese in mostra a Casale ComixXx

Insieme a loro alcuni big del fumetto italiano ed internazionale, come la super Mirka Andolfo (disegnatrice di Wonder Woman e Ms. Marvel), il character designer, illustratore e mangaka Marco Albiero, la bravissima Gea Ferraris (disegnatrice di Last Goodbye, biografia a fumetti di Jeff Buckley scritta da Micol Beltramini), Fabio Ruotolo (disegnatore dell’ultimo episodio de I custodi del Maser), Beatrice Bovo (con Daniele Daccò) e il disegnatore croato Damjan Stanich.

Il Giappone a Casale Comics & Games

Area Japan a Casale Comics
Una cosa che mi ha veramente sorpreso a Casale Comics & Games è stato l’angolo giapponese realizzato dall’Associazione Yamato. “Angolo” – a dire il vero – è molto riduttivo, tante erano le esposizioni presentate e la cura e professionalità con cui è stato fatto. Sotto l’egida del maestro Shozo Koike, nelle varie sale che hanno ospitato l’Area Giappone, si potevano ammirare maestri di calligrafia, origami, pittura ad inchiostro e tintura shibori, uno spazio dedicato alla tradizionale cerimonia del te, un giardino Zen, un’esposizione di bonsai, una di kimono e, oltre ad una vera armatura in miniatura, diversi oggetti tradizionali dedicati alle Matsuri (le feste popolari giapponesi).

10 magnifici Cosplay e non solo

10 magnifici eroi
Casale Comics & Games è stata una vera festa, che ha coinvolto il centro della città con una gioiosa sfilata dei tantissimi Cosplay radunatisi a Casale Monferrato, grazie ad una concentrazione fuori dal comune di Star del settore: Pamela Colnaghi, Lucrezia Crisci, Milena Vigo, Giuditta Sartori, Alice Doyle, Cristina Colnaghi, Ambra Pazzani, Arianna Baratelli, Giorgia Vecchini, e ancora Sara Siviero e Valentina Cavallo, i The World Avengers e la Dark Knight League, e tantissimi altri. Due gli eventi principali: 10 Magnifici Eroi nella giornata di sabato e la Gara Cosplay in quella di domenica.
10 magnifici eroi a Casale Comics
Casale Comics & Games è stato anche tante altre cose, come potete vedere nelle foto e nei video pubblicati sulla pagina facebook dell’evento o sul sito ufficiale. Un plauso a Daniela, Adriano e Alberto della mON!, società che dal 2015 organizza il festival. Se quest’anno ve lo siete perso, appuntamento al prossimo anno a Casale Monferrato.

Pubblicità
×
Pubblicità