CASTELNUOVO DON BOSCO: FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA MUSICA “ LINA SORRENTINO”

Fino al 5 ottobre si terrà a Castelnuovo Don Bosco un’interessante rassegna musicale, articolata in concerti e masterclass, su progetto e direzione artistica  del M° Anna Maria Cigoli, con la partecipazione dell’orchestra giovanile di Torino (diretta dal M° Carlo Maria Amadesi), di importanti solisti e della nutrita schiera di allievi del M° Cigoli. Cinque concerti, che avranno luogo nella sede della Confraternita di San Bartolomeo, in Via Mercadillo, nel centro storico di Castelnuovo. I pianoforti da concerto e l’assistenza saranno forniti da Cesare Gastaldi; addobbi ed omaggi floreali saranno offerti dai vivai Carlo Moda. Il progetto, sostenuto generosamente dal Comune di Castelnuovo Don Bosco, dall’associazione “When The  Saints” , da aziende e cittadini privati, nasce in sinergia con V.I.T.A., che da anni collabora con il M°Cigoli, che è socia onoraria dell’associazione stessa. Per  V.I.T.A. ODV – Vivere Il Tumore Attivamente è un grande onore poter contribuire alla realizzazione del Festival Internazionale della Musica Lina Sorrentino , perché la musica è una componente preziosa del percorso di vita di una persona: ne affina la sensibilità, l’accompagna nei momenti di gioia e di tristezza, contribuisce alla crescita personale, al ben-essere. V.I.T.A. accoglie donne operate di cancro, le sostiene e le accompagna in un percorso di rinascita dopo la malattia, di ri-motivazione: la cultura, l’arte, la musica sono un ottimo ausilio, a volte una vera scoperta per chi “ricomincia da capo”. Ecco perché non è fuori luogo che un’organizzazione territoriale quale è V.I.T.A. – che ha come mission la prevenzione e la  sensibilizzazione al problema cancro – sia partner e promotrice di questo ambizioso progetto. Lina Sorrentino, alla quale il festival è dedicato, è stata pianista, scrittrice, preside, donna impegnata nel campo del volontariato: negli ultimi anni della sua esistenza ha curato un laboratorio di musico-terapia per le donne dell’associazione. E ha aperto una strada, con la sua cultura e la sua sensibilità. Musica e volontariato in questo progetto stringono un’importante alleanza, resa possibile e favorita dai tanti contributi, sotto forme diverse di solidarietà e di aiuto concreto. Ad ogni concerto verrà distribuito materiale informativo sulla prevenzione e per la tutela della salute.

L’ingresso è libero; eventuali offerte saranno devolute ai progetti di V.I.T.A. ODV.

Pubblicità
×
Pubblicità

Pubblicità