CRONACA – Asti, rapina al supermercato

La Polizia di Stato – Squadra Volanti della Questura di Asti ha arrestato, nella tarda serata di ieri, un diciannovenne che, assieme ad altri due complici, aveva appena rapinato le casse del supermercato di via Baracca. Poco dopo le 19.00 di ieri tre individui, con il volto travisato, erano entrati nel supermercato di via Baracca: uno di questi era armato di revolver e, sotto la minaccia dell’arma, i tre si erano impossessati del contenuto di due registratori di cassa, dandosi alla fuga, a piedi, in direzione di via Oriani, dove erano stati visti correre dagli impiegati subito dopo il colpo. Acquisite le prime descrizioni dei malviventi, sia i poliziotti delle Volanti che della Squadra Mobile, immediatamente intervenuti, si dirigevano repentinamente verso la direzione di fuga  segnalata, grazie anche all’indicazione di un cittadino che, affacciato ad un balcone, segnalava la via di fuga dei malfattori  per via Duca d’Aosta: i tre, scavalcando il muro di cinta dell’ex Maternità, cercavano di sottrarsi alla cattura. Con una manovra congiunta, le Volanti riuscivano a chiudere la via di fuga ai malfattori, ed infatti  in via Fantaguzzi riuscivano a bloccare uno dei tre individui, mentre gli altri due riuscivano a scappare lungo la stessa via in direzione viale Partigiani, facendo perdere le loro tracce. L’arrestato, un diciannovenne di origini pugliesi, veniva accompagnato presso la Questura, mentre presso il supermercato iniziavano i rilievi da parte della Polizia Scientifica. Successivamente, seguendo le tracce dei malviventi, nei pressi del muro di cinta dell’ex Maternità venivano recuperati i due cassetti dei registratori di cassa, con ancora all’interno del denaro, che venivano immediatamente restituiti al personale del supermercato. Sono tutt’ora in corso attive indagini per risalire all’identità degli altri due complici.

 

Pubblicità
×
Pubblicità