Piazza Cavour, commercianti rassegnati al cantiere. “Ma ecco le nostre proposte…”

Assemblea pubblica senza scintille, ma con proposte concrete all’amministrazione di Chieri, quella che ieri sera si è svolta allo Spazio Gusto, presenti una ventina di operatori commerciali riuniti nel Comitato Centro Storico. “Abbiamo illustrato – spiega Roberto Pezzini, presidente del Comitato – il cronoprogramma previsto dal Comune per i lavori e siamo entrati nei dettagli di un cantiere al quale ormai un po’ tutti sembrano rassegnati. Ma questo non significa che accetteremo così com’è il progetto. Dalla fase di scontro si passa ad una fase propositiva, nell’interesse della città. Cito una criticità riscontrata, la principale riguardo ai tempi del cantiere. Verso giugno-luglio del 2020, quando i lavori ‘scenderanno’ verso la parte bassa della piazza, ci sarà un lungo periodo di tempo, in cui Piazza Cavour sarà di fatto del tutto inaccessibile. E poi, su tutti, il problema della viabilità definitiva dopo i lavori: temiamo, anzxi siamo certi, che quel tratto di Via Vittorio dall’intersezione con Via Palazzo di Città all’ex Tabasso sarà impraticabile per un doppio senso di marcia.”

PROSSIMI APPROFONDIMENTI DELLA NOTIZIA

Pubblicità

Una risposta

  1. Vincenzo Tedesco ha detto:

    L’assenza di doppio senso è un problemone! In un centro che si gira a piedi in 15 minuti, come è possibile prendere sul serio un’argomentazione che fa acqua da tutte le parti? Sarebbe oera di istituirlo sul serio il senso unico in una parte di quel percosro, dove la via è molto stretta e ogni giorno se ne constatano i disagi. Meno auto, più biciclette, più pedoni, meno inquinamento, meno rumori e meno rischi: questa è la strada per attivare nuovi modi di vivere la città e il commercio.

×
Pubblicità