Asti- Al Tavolo del dubbio progetti di coordinamento per gli interventi d’emergenza

Il dubbio spinge a lavorare insieme per migliorare gli interventi di emergenza con i soggetti deboli quando tali episodi si verificano in orari notturni o festivi e ci si trova a dover prendere decisioni in merito ad una prima collocazione presso strutture socio-assistenziali.

Il tema affrontato durante l’ultima riunione del “Tavolo del Dubbio” ospitato presso la Biblioteca Astense Giorgio Faletti e presieduto dalla dottoressa Donatella Masia, magistrato che si occupa di “Fasce deboli” alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti, ha registrato la volontà delle forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Municipale) e dei servizi socio-sanitari ed educativi di costruire un progetto condiviso per elaborare una convenzione con le strutture accreditate in grado di rispondere alla prima emergenza, ma anche di costruire insieme ai professionisti del Servizio Sociale progetti individuali mirati alle diverse esigenze delle persone in difficoltà.

Siamo grati ai rappresentanti delle diverse amministrazioni – dichiarano il sindaco Maurizio Rasero e l’Assessore Mariangela Cotto – per l’attività di studio finalizzato a scogliere i dubbi e migliorare la qualità dei servizi ai cittadini”.

Pubblicità
×
Pubblicità