Nasce a Santena il Centro Alti Studi sullo Stato

Un progetto della Fondazione Cavour promosso dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del programma “Luoghi della Cultura”

Il Centro sarà un punto di interesse per la conoscenza della storia e della politica. Non esiste nel panorama scientifico umanistico  italiano un Centro di ricerche dedicato allo Stato e non poteva che nascere a Santena grazie a una felice intuizione della Fondazione Cavour. Un’apertura importante e di livello non solo nazionale, che farà di Santena un vivace centro di studi internazionali legati al concetto di Stato. Il Centro si pone l’obiettivo di analizzare le trasformazioni che ha avuto la concezione dello Stato dalla Rivoluzione Francese ai giorni nostri, naturalmente intendendo per “Stato”, la organizzazione di tutte le istituzioni collettive, nell’ambito delle quali la cultura assume un ruolo centrale, attraverso i suoi profili essenziali: la istruzione, la formazione e la comunicazione.Il Convegno (Torino, 15 novembre 2019 ore 17.00 – 19.00) che verrà ospitato al Museo Nazionale del Risorgimento Italiano terrà a battesimo la nascita del Centro e sarà preceduto da una visita alla Camera dei deputati del Parlamento subalpino dall’ampio affaccio dedicato (inizio  ore 16.00 con ritrovo nel cortile di Palazzo Carignano)  . La visita al Parlamento Subalpino segna un filo rosso del dibattito pomeridiano: Dallo Stato allo Statocosa è cambiato?Il convegno risponde all’urgenza di analizzare come l’apparente scomparsa dei dibattiti ideologici e ideali, sostituiti da una globalizzazione che tocca indiscriminatamente ogni frazione della nostra vita, ha visto sorgere società dell’indifferenza e del superfluo incapaci di regolare la vita associativa delle popolazioni del mondo contemporaneo.Future grandi sfide come l’idea di Costituzione e il ridimensionamento della sovranità sono al centro del convegno animato da alcuni tra i migliori intellettuali capaci di analizzare il pensiero politico contemporaneo: Lorenzo Ornaghi (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Bernardo Sordi (Università di Firenze) e Luigi Bonanate (Università di Torino).  Gli interventi giocano sui binomi: Democrazia e Nazione, Democrazia e Amministrazione e infine Stato e Democrazia.Un dibattito intrigante e di necessaria contemporaneità.

Pubblicità
×
Pubblicità

Pubblicità