SFM1 RIVAROLO-CHIERI. SICCHIERO: «BENE I TRENI PIÙ VELOCI MA GTT GARANTISCA UN SERVIZIO DECENTE»

«Il fatto che sulla linea SFM1 i treni siano tornati a correre a 70 chilometri orari rappresenta senza dubbio un primo passo in avanti, ma ora si devono risolvere alla stessa velocità anche gli altri problemi che causano seri e quotidiani disagi agli utenti sulla tratta Rivarolo-Chieri: Peraltro l’autorizzazione dell’ANSF risale già al 14 giugno 2019»: lo dichiara il Sindaco di Chieri Alessandro Sicchiero che lunedì ha partecipato all’incontro in Regione Piemonte.  «Ho voluto denunciare lo stato di abbandono e frustrazione in cui si trovano i pendolari e noi amministratori che ci sentiamo impotenti. Colgo anche con favore l’impegno dell’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi di lavorare ad un ‘bonus’ che compensi l’aumento tariffario, che non è stato esattamente annullato come dichiarato dai vertici di GTT: bene il bonus, purché compensi l’aumento tariffario e i disagi subiti, altrimenti finirebbe per essere ridicolo come quelli già sperimentati nel passato, quindi un’ulteriore presa in giro. Ma quello che continua a preoccuparci è il rinvio del passaggio di consegne da GTT a Trenitalia, che non avverrà quindi il 9 dicembre come inizialmente previsto ma che potrebbe slittare di un anno. Non è credibile che in questo arco di tempo GTT possa fare investimenti e intervenire con migliorie. Rallegriamoci per il fatto che i treni tornino a ‘correre’ a 70km/h ma continuiamo a pretendere un servizio decente per i nostri territori»

Pubblicità
×
Pubblicità

Pubblicità