“ORO INCENSO MIRRA”: A COCCONATO IL PRESEPE ALL’UNCINETTO DI ADRIANA GANDINI

Tra le centinaia di presepi che si possono ammirare per le strade, i vicoli, le vetrine e gli angoli più suggestivi di Cocconato, uno dei borghi più belli d’Italia, nel salone comunale, insieme a molti altri, ne spicca uno veramente particolare: quello realizzato all’uncinetto da Adriana Gandini, una giovanile e attivissima insegnante in pensione di 88 anni.    Pare quasi impossibile, ma il numero di personaggi  e ambienti di questo straordinario presepe sono ben 399!. Cinque anni di lavoro hanno portato a una interpretazione personalissima e particolare del tema della Natività: i protagonisti sono  l’uncinetto e il cotone colorato che, in un tripudio di tonalità e sfumature appagano la vista e non smettono mai  di stupire. Ambientato in una ampia e singolare scenografia realizzata da Silvia Colpani, questo  villaggio di Natale in miniatura è una vera opera d’arte che si anima con centinaia di personaggi, ognuno con la sua storia raccontata attraverso dettagliati e minuscoli particolari. Per ammirarlo in tutta la sua bellezza è necessario soffermarsi a osservare ogni singolo dettaglio: la donna intenta a cucinare, i boscaioli mentre tagliano un tronco, la tessitrice con il telaio, la venditrice di vino con le botti sul basto dell’asino, i pescatori con le reti colme di pesci, i pastori con le pecore, i legionari a guardia del palazzo di Erode, costruito su due livelli con oltre 100 mattoncini realizzati uno a uno, il faro con la luce girevole e il suo guardiano, il cacciatore con arco e frecce, il macellaio intento a tagliare la carne, il naufrago sulla zattera e così via : un intero universo in miniatura.    Il progetto nacque nel 2014 quando  Adriana ebbe l’idea di realizzare una Natività con la tecnica dell’uncinetto. Negli anni successivi al primitivo nucleo aggiunse man mano altre innumerevoli “statuine” fino a raggiungere oggi lo sbalorditivo numero di 399 “pezzi”.    I personaggi, gli ambienti, i fiori, le piante, gli animali creati con una cura e una maestria unica, ricchissimi di minuti particolari, fanno di questo presepe un vero capolavoro di pazienza, abilità e inventiva che rivela una non comune padronanza della tecnica dell’uncinetto, passione che la signora ha sempre coltivato fin dalla più giovane età e che l’ha portata a realizzare nel tempo veri e propri capolavori.    Il presepe si può ammirare nel Salone comunale nei giorni prefestivi e festivi dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00 dall’8 dicembre fino al 6 gennaio.

www.presepinelmonferrato.it

Pubblicità
×
Pubblicità