Le volte della seconda navata trasversale


Le volte della seconda navata trasversale

ANTONIO ANDRIETTO (?), Vita di Maria SS. (seconda metà del sec. XVII),

Nella seconda navata trasversale (cioè quella di mezzo) sono raffigurati episodi della vita di Maria SS.  Forse con la sola eccezione del medaglione raffigurante la Presentazione di Maria Vergine al tempio, si tratta di affreschi che rivelano una tecnica migliore rispetto a quelli della prima navata. Probabilmente sono da attribuire ad Antonio Andrietto: costituisce quasi una sua firma l’immagine dell’Immacolata, che tanto somiglia a quelle da lui dipinte su tela  per varie associazioni di tessitori chieresi, oggi conservate in luoghi diversi della città.

ANTONIO ANDRIETTO (attr.), Assunzione di M. V. in cielo (sec. metà del sec. XVII)

ANTONIO ANDRIETTO (attr.), Assunzione di M. V. in cielo (sec. metà del sec. XVII)

Anche qui abbiamo un quadro centrale più grande degli altri nel quale è raffigurala l’Assunzione di Maria Vergine in cielo.

Agli angoli, quattro medaglioni rappresentano: a sinistra  l’Immacolata e l’Annunciazione; a destra la Presentazione di Maria al tempio e la Visitazione.

A.ANDRIETTO (attr.) Visita di Maria SS. a S. Elisabetta

A.ANDRIETTO (attr.) Visita di Maria SS. a S. Elisabetta

ANTONIO ANDRIETTO (attr.), Immacolata

ANTONIO ANDRIETTO (attr.), Immacolata

ANONIMO-Presentazione-della-Vergine-al-tempio

ANTONIO-ANDRIETTO-attr.-Annunciazione

ANTONIO-ANDRIETTO-attr.-Annunciazione

Il quadro principale è preceduto e seguito da quadri minori, dedicati alla Natività di Maria il primo, allo Sposalizio della Vergine con San Giuseppe il secondo.

ANTONIO ANDRIETTO (attr.), Sposalizio di Maria. V. e S. Giuseppe (seconda metà del sec. XVII)

ANTONIO ANDRIETTO (attr.), Sposalizio di Maria. V. e S. Giuseppe (seconda metà del sec. XVII)

ANTONIO ANDRIETTO (attr.), Natività di M. V. (seconda metà del sec. XVII)

ANTONIO ANDRIETTO (attr.), Natività di M. V. (seconda metà del sec. XVII)

ANONIMO, Assunta (sec. XVIII).

ANONIMO, Assunta (sec. XVIII).

ANONIMO, Assunta (sec. XVIII) 

All’estremità destra della navata  c’è un altarino che un tempo era dedicato al SS. Nome di Gesù e in seguito, secondo la testimonianza di Antonio Bosio, al Sacro Cuore di Maria. Oggi vi è collocato un ovale settecentesco raffigurante l’Assunta: la Madonna, assisa sulle nubi, occupa il registro superiore; in quello inferiore quattro angeli reggono un cartiglio con su scritto: “Nomen Virginis Maria”.

ANONIMO, San Luigi Gonzaga sec.XVIII.

ANONIMO, San Luigi Gonzaga sec.XVIII.

ANONIMO, San Luigi Gonzaga (sec. XVIII)

All’estremità sinistra della seconda navata trasversale, in un piccolo ambiente simile a quello della parete opposta, c’è un secondo altare, un tempo dedicato a Santa Apollonia, sul quale oggi si venera  San Luigi Gonzaga. Il Santo vi è raffigurato in un ovale settecentesco forse proveniente dalla chiesa superiore dove, nella cappella a destra del presbiterio, dal 1775 a 1843 è stata celebrata la sua festa. Vestito della cotta e della tonaca della Compagnia di Gesù, egli è raffigurato in venerazione estatica della Vergine Maria assisa sulle nubi fra angeli.

© Tutti i diritti riservati ©
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta

Pubblicità