Altar Maggiore


Altar Maggiore

L’elegantissimo e ricchissimo altar maggiore ligneo risale al XVII secolo.  Al centro dell’ancona, invece della consueta pala, una nicchia contiene  una statua lignea dell’Assunta scolpita in un esuberante stile barocco. Il bel tabernacolo è sormontato da uno scenografico tronetto e fiancheggiato da fantasiosi candelieri e piramide.

Sul retro del bel tabernacolo compaiono la data di esecuzione (1741) e il nome dell’autore (Giuseppe Antonio Riva),  che Secondo Caselle vide e riferì per primo.

Anonimo, Eterno Padre benedicente (XVII sec.)

Anonimo, Eterno Padre benedicente (XVII sec.)

AUTORE IGNOTO, Eterno Padre benedicente (XVII sec.)

Al centro della cimasa dell’ancona, come in molti altri altari dell’epoca, compare un tondo dove, con buona tecnica e colori brillanti, è raffigurato Dio Padre benedicente.

© Tutti i diritti riservati ©
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta

Pubblicità