PLAYGROUND CIVICO: CHIERI VINCE IL BANDO “EDUCARE”

Paolo Rainato

73MILA EURO PER COSTRUIRE UNA “MAPPA TURISTICA” GIOVANILE DELLA CITTÀ E RIQUALIFICARE UNO SPAZIO PUBBLICO CONSIDERATO IMPORTANTE PER GLI UNDER 18

L’assessore Paolo RAINATO: «Un’azione di riqualificazione urbana che vede protagonisti gli adolescenti, che potranno sviluppare competenze trasversali e diventare cittadini ‘attivi’ in grado di fruire dei luoghi pubblici in modo appropriato.»

 

Il Comune di Chieri con il progetto «Playground civico, costruiamo la città» si è aggiudicato il bando “EduCare” del Dipartimento per le Politiche per la Famiglia finalizzato a sostenere progetti di educazione non formale e informale e attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza. Il progetto «Playground civico, costruiamo la città» sarà finanziato con un contributo di 73mila euro, e si svilupperà tra gennaio e giugno 2021.

Il progetto si articola in tre fasi. La prima fase consisterà nell’individuazione degli spazi e luoghi di Chieri importanti per i giovani, con il coinvolgimento iniziale di un gruppo di studenti dell’Istituto Vittone. Attraverso sopralluoghi e lo studio geografico e sociale dei luoghi frequentati verranno raccolte informazioni, immagini e video che confluiranno in un apposito canale social, creando così una sorta di diario visivo del progetto che sarà poi oggetto di una rielaborazione grafica che lo trasformerà in una vera e propria “mappa turistica” giovanile della città di Chieri. Alla mappatura seguirà una votazione aperta a tutti gli under 18, che potranno individuare lo spazio da riqualificare. Infine, attraverso una call pubblica, gli under 18 saranno invitati a prendere parte ad un processo di riqualificazione finalizzato a ripensare funzioni, attività e fruibilità dello spazio pubblico individuato in precedenza, con l’apertura di un cantiere che vedrà le ragazze e i ragazzi coinvolti in attività di autocostruzione e decoro dello spazio pubblico.

Il progetto «Playground civico, costruiamo la città» vede come partner, oltre all’Istituto Vittone, l’impresa sociale Izmade, Labsus-Laboratorio per la sussidiarietà, Laqup-Laboratorio qualità urbana e partecipazione, e il Centro Giovanile “Arka”.

«Playground civico è un’azione di riqualificazione urbana che vede protagonisti gli adolescenti – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Paolo RAINATO – il progetto è stato elaborato al termine del lockdown della scorsa primavera, rispondendo a un bisogno individuato  tramite il sondaggio “Giovani come state ?”, promosso dall’amministrazione e rivolto agli under 35. I risultati hanno portato alla luce non solo la necessità di riqualificazione e vivibilità dello spazio pubblico e di riattivazione di spazi dismessi o sottoutilizzati ma anche il bisogno di creare spazi di aggregazione che permettano di ritrovarsi e socializzare in sicurezza. Attraverso laboratori di progettazione partecipata e di riqualificazione e autocostruzione, renderemo i giovani protagonisti di un cambiamento concreto dando loro l’opportunità di sviluppare competenze trasversali e di diventare cittadini ‘attivi’, consapevoli che la città va vissuta in modo appropriato, che gli spazi cittadini sono beni comuni che vanno risistemati, tutelati e valorizzati esattamente come la nostra casa. L’aggiudicazione di questo bando costituisce un ulteriore importante risultato per la nostra città, perché ci consente di far atterrare risorse altrimenti difficilmente reperibili nei bilanci comunali sempre più in sofferenza, e conferma il salto di livello operato rispetto alla progettualità tradizionale. La scelta della Giunta di potenziare l’ufficio che si occupa dei bandi sta ottenendo risultati: dopo RestArt-Imbiancheria del Vajro e Patch ParcoTessileCHierese, ora ecco Playground civico, tre progetti che hanno come filo comune la riqualificazione urbana.»

Pubblicità
×