Verbania guida la graduatoria 2019 dei capoluoghi di provincia piemontesi per la raccolta differenziata con l’ 81,8 per cento.

Diminuite le tariffe nel 2020.

Nel 2019 la raccolta differenziata dei rifiuti in Piemonte è aumentata di oltre 2 punti rispetto all’anno precedente ed ha raggiunto, con 1.359.000 tonnellate, la percentuale del 63,4%, portando la quota pro capite da 305 a 313 kg. L’indifferenziato è invece diminuito del 6.7%. “La classifica dei capoluoghi di provincia per la percentuale di raccolta differenziata vede in testa Verbania con l’81,8%: un risultato importante – sottolinea il sindaco di Verbania Silvia Marchionini – che mi fa ringraziare i cittadini del nostro comune che rendono possibile, con la loro attenzione alle modalità di raccolta, questo risultato, il nostro assessorato all’ambiente e la società pubblica Conser VCO che gestice questo servizio. In questo difficile 2020 abbiamo anche provveduto a diminuire le tariffe della tassa rifiuti fino al 17% per le utenze non domestiche (ristoranti, bar, alberghi ecc) e per le famiglie più in difficoltà con reddito inferiore ai 15 mila euro. Inoltre per chi non riesce e pagare la tassa abbiamo re-introdotto il baratto amministrativo: chi è in difficoltà economiche potrà pagare la tassa rifiuti offrendo in cambio la propria disponibilità per un monte ore tale da coprire il progetto assegnato per lavori riguardanti pulizia e manutenzione del patrimonio comunale, abbellimento di parchi, aree verdi, piazze, marciapiedi, strade e strutture sportive, interventi di decoro urbano, interventi di recupero e riuso ecc. “.

 

Pubblicità
Pubblicità
×