CHIERI. “UNA STRADA DA CONDIVIDERE”. SIGLATI TRE NUOVI PATTI DI CONDIVISIONE

Interessate le aree di via Pirandello, strada Fortemaggiore e zona Valle Pasano, con attività di taglio dell’erba e sfrondamento dei rami sporgenti e della vegetazione pericolosa. Il sindaco di Chieri Alessandro Sicchiero: “Grazie alla collaborazione con i contadini vogliamo rendere quelle strade più sicure, fruibili e accessibili: un esempio importante di gestione e cura dei beni comuni.”

 

Il Comune di Chieri ha siglato tre nuovi patti di condivisione, denominati «Una strada da condi-vivere». Lo annuncia il Sindaco di Chieri Alessandro SICCHIERO: «L’obiettivo comune a questi tre patti, siglati con agricoltori ed allevatori chieresi, è rendere le aree interessate più sicure, fruibili e accessibili. Viene così data una forma ufficiale ad una collaborazione in atto da tempo, che vede i cittadini, in questo caso professionisti del settore agricolo, segnalare situazioni particolarmente critiche su strade del territorio cittadino e adoperarsi in interventi di manutenzione tempestiva, congiuntamente con la Polizia Locale e gli uffici tecnici comunali. I contadini da sempre rappresentano un presidio del territorio, con il loro operato migliorano l’ambiente e la qualità della vita, e con questi patti il Comune dà riconoscimento a queste preziose azioni di cura condivisa. I patti sono uno strumento importante per coinvolgere e rendere protagonisti i cittadini nella gestione e cura dei beni comuni». Chieri è stato tra i primi Comuni italiani ad adottare, nel 2014, un Regolamento sui Beni Comuni: il «Regolamento comunale per la partecipazione nel governo e nella cura dei beni comuni» disciplina e rende possibili le ‘azioni di cittadinanza attiva’, attraverso un percorso che muove dalle proposte avanzate dai cittadini per arrivare ai ‘patti di condivisione’, che disciplinano i vari aspetti della gestione e cura dei Beni Comuni, definendo gli impegni sia dell’amministrazione sia dei cittadini. Con i nuovi tre patti, sono giunti a 20 i patti di condivisione già attivati. I tre patti «Una strada da condi-vivere» riguardano la zona di via Pirandello (via Pirandello, percorso pedonale che si estende da Strada Buttigliera fino all’intersezione con la pista ciclabile, Strada Buttigliera dalla rotatoria di via Montessori fino al confine territoriale della Frazione San Giovanni del Comune di Riva Presso Chieri), la zona di strada Fortemaggiore (strada Fortemaggiore, via Castelguelfo, pista ciclabile Chieri-Pessione e ciclo pedonale Chieri-Riva) e la zona di Valle Pasano (strada Valle Pasano, strada della Serra, strada Sant’Irene, strada Baldissero, strada S. Silvestro e la pista ciclabile nel tratto da strada Andezeno fino a strada Buttigliera). Gli interventi di manutenzione e di presa in carico delle strade e delle aree interessate si sostanzierà nelle attività di taglio dell’erba e sfrondamento dei rami sporgenti e della vegetazione pericolosa con l’utilizzo di macchinari professionali. Sono previsti tra i 12 e i 15 interventi all’anno. Il Comune di Chieri provvederà al rimborso del carburante (sono stati stanziati 2.600 euro) e metterà a disposizione la Polizia Locale per garantire la messa in sicurezza delle aree (es. blocchi delle strade).

 

Pubblicità
Pubblicità
×