Ospedale unico Asl To 5. “La Regione scelga in fretta l’area più adatta, sperando che sia Moncalieri”

“Il gruppo consigliare di FdI di Moncalieri ribadisce di essere assolutamente favorevole alla costruzione del nuovo ospedale unico dell’Asl To5. Questo permetterà al territorio di avere un ospedale più nuovo ed efficiente, in sostituzione ad esempio del S.Croce di Moncalieri, di cui sono note ed evidenti le lacune sia in termini strutturali che di parcheggi. La priorità nel costruire un Ospedale è di farlo in un’area sana, che non abbia controindicazioni strutturali, per evitare errori come quelli fatti in passato per l’Ospedale di Verduno. Per questo non abbiamo nulla in contrario al fatto che la Regione faccia gli approfondimenti necessari prima di iniziare i lavori, approfondimenti che anzi riteniamo doverosi e fondamentali. Se al termine degli approfondimenti l’area di Moncalieri risulterà la migliore per la costruzione dell’ospedale ne saremo ben felici, per il bene della Città. Certo è che se l’amministrazione comunale avesse proposto alla Regione un’area per costruire l’ospedale con meno criticità idrogeologiche rispetto a quella di Cenasco, ed avesse iniziato l’iter di variante al piano regolatore già nel 2016, Moncalieri si troverebbe ad avere come candidata un’area migliore e con un iter progettuale già concluso, e l’ospedale a Moncalieri sarebbe già una certezza. Come città stiamo pagando scelte di aree sbagliate e di procedure in ritardo. Per questo speriamo che la Regione identifichi in fretta l’area più adatta per costruire l’ospedale, sperando da Moncalieresi che essa sia Moncalieri “. Lo scrive in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia di Moncalieri, Beppe Osella

 

Pubblicità
Pubblicità
×