PASSIONE FUMETTI: Lorena Canottiere e Daniel Cuello inaugurano il ritorno degli incontri tra fumettisti dal vivo

Fumetti e Fumettisti

Giorgio Trinchero, Daniel Cuello, Lorena Canottiere e Emanuele Rosso

Tornano gli incontri con i fumettisti dal vivo a Torino, grazie a “SQUASH. Dialoghi agonistici tra fumettist*” ideato e organizzato da Emanuele Rosso, Giorgio Trinchero e Lucia Biagi. Lucia ed Emanuele sono loro stessi autori di fumetti (dei lavori di Emanuele ho parlato in un articolo che potete leggere qui), mentre Giorgio è un appassionato che, come e più di me, divulga (su youtube), scrive e organizza eventi per promuovere il Fumetto. Vivono tutti a Torino e, sfruttando il significativo bacino di autori presenti in città, hanno ideato un format intrigante per riportare autori e lettori ad incontrarsi dal vivo in uno spazio aperto e fruibile in tutta sicurezza: l’ampia area pedonale di via Petitti, tra via Ormea e Via Pietro Giuria 56, sede di Casa Garibaldi, l’associazione che organizza anche gli aperitivi che accompagnano gli incontri.

SQUASH. Dialoghi agonistici tra fumettist*

Squash a fumetti
Il format ideato dagli autori si rifà al nome dello sport in cui due (o quattro) giocatori si scambiano la palla con racchettate piuttosto intense in un campo delimitato da quattro pareti. Quello che Emanuele Rosso e Giorgio Trinchero, moderatori del primo incontro, si sono riproposti di stimolare nel dialogo tra gli autori invitati: uno scambio di opinioni, idee, visioni, ma anche tecniche, metodologie, preferenze, ispirazioni, tra autori di fumetti in piena libertà. Obiettivo a mio parere pienamente raggiunto già nel primo incontro, vista la passione con cui Lorena Canottiere e Daniel Cuello hanno risposto alle domande, interagendo e confrontandosi su tanti aspetti di un lavoro creativo che, se da una parte parrebbe accomunarli in quanto autori di libri a fumetti (graphic novel), dall’altra evidenzia una ricchezza di spunti differenti che è stato un piacere sentire raccontare.

Lorena Canottiere

Fumetti di Lorena CanottiereLorena Canottiere è un’autrice eclettica che si esprime con storie di grande impatto visivo ed emotivo, utilizzando testi, disegni e colori con una personale libertà espressiva, frutto di costante ricerca e sperimentazione. I suoi lavori sono apparsi su riviste specializzate come Mondo Naif, Schizzo presenta, ANIMALs, Black, e su pubblicazioni attente alle tendenze del fumetto mondiale come Internazionale, Focus Junior e La Lettura del Corriere della sera. Ha pubblicato con Coconino Press i libri a fumetti “Oche. Il sangue scorre nelle vene”, un romanzo di formazione sul tema dell’integrazione, e “Verdad”, la storia di una giovane donna durante la guerra di Spagna, paese in cui peraltro l’opera ha riscosso un grande successo, come anche in Francia dove ha vinto il Gran Prix Artemisia 2018.
Marmocchi a fumetti
Per la Diabolo Edizioni di Torino ha pubblicato “Marmocchi” (edito anche in Spagna, Francia, Germania e Cile), raccolta delle sue strisce pubblicate sul blog ça pousse – in cui l’autrice si ispira al linguaggio dei bambini e al loro modo di ribaltare concetti e realtà attraverso le parole – e sulla rivista ANIMALs di Laura Scarpa edita da Coniglio Editore. L’ultimo libro pubblicato da Lorena Canottiere è “Salvo imprevisti” per Oblomov Edizioni, un romanzo intenso e poetico in cui si intrecciano sprazzi di vite reali e virtuali, rappresentati con stili diversi e colori a volte delicati a volte psichedelici.
Salvo imprevisti di Lorena CanottiereLorena durante l’incontro ha raccontato di essersi appassionata ai fumetti quando, ancora piccola, scoprì le storie di Grazia Nidasio sul Corriere dei Piccoli con protagonista La Stefy, una bambina in cui si identificò subito, e di cui anche in seguito apprezzò la grande libertà creativa. La folgorazione del fumetto arrivò però durante gli studi artistici, con la scoperta di Alberto Breccia e del fumetto argentino. Dalla scuola argentina ha imparato la curiosità di andare oltre e la capacità di rompere le regole in modo creativo. Particolarmente interessante la visione dell’autrice del processo creativo alla base di ogni storia, molto libero e spontaneo, addirittura autonomo rispetto ai gusti fumettistici dell’autrice. Libertà creativa che si esprime dal fatto che Lorena non imposta le sue storie con uno storyboard, ma piuttosto per scene, suggestioni, elementi portanti, senza che questi abbiano un ordine preciso, e soprattutto senza sapere quale sarà il finale.

Daniel Cuello

Residenza Arcadia di Daniel CuelloDaniel Cuello è argentino di nascita ma italiano di adozione. Ha iniziato a pubblicare vignette e mini-storie sul web, rappresentando vecchietti terribili e situazioni di vita quotidiana. Da qui sono nati il suo primo graphic novel “Residenza Arcadia” e la raccolta “Guardati dal Beluga magico”, entrambi pubblicati da Bao Publishing, editore anche del suo ultimo libro, “Mercedes”, con cui ha vinto il Comicon 2020 come Miglior Fumetto. Il suo stile inconfondibile ha appassionato tantissimi lettori fina dalla pubblicazione di Residenza Arcadia, insieme al suo modo di raccontare, ironico e spiazzante, che definirei piacevolmente graffiante e dolcemente cinico. Daniel ha un sito personale zeppo di contenuti interessanti, in cui è possibile leggere tantissime delle sue vignette e storie brevi, costantemente pubblicate anche su Twitter, Instagram e Facebook.
Mercedes di Daniel CuelloAnche Daniel ha raccontato di aver iniziato a leggere fumetti da bambino, ma soprattutto di aver iniziato a circa 10 anni a inventare storie e a disegnarle. La passione fumettistica vera e propria è arrivata però più tardi, con autori come David B. (Il grande male), Will Eisner e graphic novel impegnative come Maus. Una forte influenza nella maturazione del suo personalissimo stile è invece arrivata da Guy Delisle, fumettista canadese conosciuto soprattutto per i suoi libri di graphic journalism di viaggio (tra cui Shenzhen, Pyongyang, Cronache Birmane e Cronache di Gerusalemme), e poi da Quino – il creatore di Mafalda – di cui ha sempre apprezzato soprattutto le vignette mute, in cui il solo disegno esprimeva tutto quanto volesse dire. Da questi due autori è partita la ricerca di uno stile personale, nato nel corso del tempo grazie ad un’evoluzione spontanea. Daniel è molto scrupoloso nella realizzazione dei suoi libri a fumetti, tanto da usare un foglio di excell in cui ogni fase del suo lavoro viene inquadrata e temporizzata, dal soggetto, allo storyboard, al disegno definitivo.

Crescita personale, temi ricorrenti e social

fumetti di Lorena Canottiere da Salvo imprevisti
Entrambi gli autori hanno raccontato che la crescita e le esperienze personali hanno forti riflessi sulle storie realizzate. Per Daniel è fondamentale l’infanzia dei personaggi, l’età in cui si formano come persone, ma anche una certa malinconia e il ricordo del passato, mentre nelle storie di Lorena uno dei temi ricorrenti è la solitudine problematica. Per entrambi il formato del fumetto non è fondamentale; per Lorena dipende esclusivamente da quello che si vuole raccontare, quindi graphic novel, striscia o anche serie; per Daniel il fumetto è solo uno dei mezzi con cui si può raccontare una storia, ma le sue storie potrebbero esprimersi anche come film, in quanto le scene vengono spesso pensate in movimento. Diverso il rapporto dei due autori con i social: Daniel è molto attivo, soprattutto su Instagram, e li utilizza per pubblicare vignette, strisce o disegni, con continuità ma senza esserne schiavo. Lorena ha confessato di non possedere uno smarphone. Da qui il rapporto rarefatto con i social, in cui utilizza facebook solo saltuariamente per pubblicare suoi lavori. Interessante la sua idea di un utilizzo creativo e casuale dei social.

SQUASH: i prossimi appuntamenti

prossimi appuntamenti a fumetti
Al momento sono stati annunciati i prossimi due appuntamenti di SQUASH:
– mercoledì 9 giugno alle ore 20 Francesco Guarnaccia & Fabio Tonetto
– mercoledì 23 giugno alle ore 20 Eleonora Antonioni & Andrea Ferraris
Agli incontri sarà presente un banchetto con in vendita i libri degli autori, a cura di Belleville Comics.
Al fine di rispettare le norme anti-Covid attualmente in vigore, è richiesto di confermare la propria presenza scrivendo una mail a info@casagaribaldi.eu e si può prenotare anche l’apericena presso Casa Garibaldi, che consiste in un piatto di antipasti misti, un primo e un drink al costo di 12 € scrivendo a ristorotto@gmail.com o telefonando (tel. 011 2464230 – 347 4272385).
fumetti di Daniel Cuello
Immagini ©Autori e case editrici Coconino Press – Diabolo Edizionni – Oblomov Edizioni – BAO Publishing


Scarica come PDF


Pubblicità
×