Poirino, una stagione di teatro con “Wonderland”

“Wonderland: viaggio tra animali da palco e altre meraviglie”. Nasce una nuova stagione teatrale firmata da Onda Larsen. 15 spettacoli tra giugno, luglio, settembre e ottobre. Si inizia col pluripremiato “Ionica”, storia del primo testimone di giustizia della fascia Ionica

 Una nuova stagione estivo-autunnale, preludio a un nuovo polo teatrale in provincia di Torino. Onda Larsen, compagnia teatrale torinese sempre distintasi per un teatro impegnato ma frizzante, firma la sua proposta per la ripresa dopo la pandemia, un mix di prosa e circopoesia e commedia, senza dimenticare la musica e il dramma. La rassegna batte a Poirino, che prova a scommettere sul teatro e ad attirare i torinesi per sere d’estate in provincia. Si intitola “Wonderland: viaggio tra animali da palco e altre meraviglie” e va in scena tra il Teatro Salone Italia e il giardino del Municipio di Poirino, da sabato 12 giugno, con uno spettacolo a settimana per i primi due mesi. Dopo la pausa agostana, prosegue poi fino a metà ottobre. «Per noi rappresenta un’ulteriore evoluzione. Siamo nati come compagnia teatrale, abbiamo iniziato a produrre spettacoli e creare quella che a tutti gli effetti una scuola e che coinvolge quasi 150 allievi su Torino – dicono Lia Tomatis e Riccardo De Leo di Onda Larsen – Nel 2019 abbiamo organizzato la nostra prima rassegna a Torino, che ha riscosso molto successo. Questa è un’ulteriore evoluzione». Aggiunge: «Noi vogliamo un teatro da vivere e non solo da guardare,  vogliamo riportare l’arte nella vita quotidiana, perché l’arte e la bellezza sono ovunque». La filosofia dietro al cartellone? Da un lato la multidisciplinarietà, con una proposta molto variegata. Dall’altra la scelta di «eccellenze teatrali italiane», ovvero compagnie, soprattutto giovani, che conquistano festival e attenzione del pubblico. Di qui, anche, la decisione di aprire sabato 12 giugno con uno spettacolo che emoziona e fa riflettere, che si è aggiudicato tre premi: “Voce della società giovanile”, “Giuria Critica direction under 30” e “Luna crescente” e nasce in collaborazione con Libera. Si tratta di “Ionica“, storia del primo testimone di giustizia della fascia Ionica Andrea Dominijanni, un uomo, interpretato da Alessandro Sesti, che, da solo, nel 2015 farà arrestare otto capi cosca.  E, poi, nel cartellone c’è “Segnale d’allarme“, uno dei primi esperimenti mondiali di teatro in realtà virtuale firmato da Elio Germano, e “Vuoti d’amore” di NoveTeatro, Reggio Emilia, una commedia che è un inno d’amore al teatro, c’è “Bye Bye Blackbird” di AriaTeatro di Pergine Valsugana, ispirato al romanzo “Il bacio della donna ragno”, di Manuel Puig, in esilio durante la dittatura argentina, e alcuni cavalli di battaglia di Onda Larsen, come “Delitto imperfetto” di Claudio Insegno o “Il sogno di Bottom”. Presenti anche alcune realtà torinesi come Casa Fools, che porta il suo “Elisir d’amore“, un viaggio attraverso l’opera di Gaetano Donizetti, raccontata talmente bene da far innamorare, o il “Cyrano” firmato da Mulino ad Arte e Crab Teatro. Non manca il circo, con gli astigiani Milo e Olivia – Circo Teatro Comico Poetico per la regia di Philip Radice. E, ancora, c’è Sara D’Amario con “XXn sfumature di donne di scienza”,  un one-woman-show leggero e divertente in compagnia di 20 scienziate che hanno rivoluzionato il mondo della matematica, della fisica, dell’astronomia, della chimica, della filosofia e dell’informatica. «Per Poirino è una grande opportunità. Il nostro teatro in questi anni è stato animato dal lavoro dell’Associazione Le Gesta e Associazioni Musicali Vissi d’arte. Abbracciamo la proposta di Onda Larsen: un segnale forte dopo la pandemia. La cultura non muore, ma anzi si rafforza» dice l’assessora alla cultura Mariangela Marocco.

La rassegna è realizzata in collaborazione con Piemonte dal Vivo e con il patrocinio del Comune di Poirino.Biglietti da 8 a 12 euro a seconda degli spettacoli. Meglio sempre prenotare: 3517343492 (lunedì – venerdì dalle 15 alle 18); biglietteria@ondalarsen.org.

Pubblicità
×