Basket, C maschile. BEA Chieri già promosso batte anche Rivarolo

Archiviati i festeggiamenti per la storica promozione in C Gold, continua la marcia della Planet Smart City BEA. Al PalaCascinaCapello i Leopardi ospitano USAC Basket Rivarolo per la tredicesima e penultima giornata di campionato, in una partita solo all’apparenza senza valore: per gli arancioni, la vittoria avrebbe voluto dire potersi giocare il primo posto nello scontro diretto dell’ultima giornata ad Arona, per Rivarolo, già sicura del terzo posto e del relativo spareggio-promozione con Area Pro 2020, un successo avrebbe dato la possibilità di giocare l’eventuale “bella” con Piossasco in casa.Una partita vera quindi, che i ragazzi di coach Vassalli sono stati bravi ad incanalare nei binari giusti fin dall’inizio, dominando la gara praticamente per tutti i 40′ e strappando un successo senza repliche. Le prime battute sono di studio, con entrambe le squadre che forse complice il gran caldo faticano a trovare ritmo e segnano con il contagocce. Dopo 5′ il risultato è bloccato sul 6-7. Nell seconda metà della prima frazione però BEA riesce ad alzare i giri del motore e mette in campo il primo allungo del match: sono D’Arrigo e Gile i protagonisti, bravi a colpire dalla lunga la difesa bianco-blu che li lascia colpevolmente soli e precisi dalla linea della carità per il 20-13 su cui si chiudono i primi 10. Rivarolo non molla e torna a contatto, con il 7-2 di parziale con cui si apre la seconda decina che li riporta sul -2. Stiffi e Fassio però sono bravi a entrare dalla panchina e dare fiato alla Planet Smart City, con la difesa che sale di tono e inceppa i meccanismi dell’attacco ospite. Nonostante qualche errore di troppo al tiro, con Mosca e Benedicenti i chieresi superano presto la doppia cifra di vantaggio, Pucci prova a tenere a galla i suoi ma non basta e il vantaggio in breve aumenta. Con i canestri di D’Arrigo, Scalzo e Drame si arriva al 44-28 su cui le squadre vanno alla pausa lunga. BEA esce forse meglio dall’intervallo, colpendo subito nel pitturato con un incontenibile Drame. Oberto e Zuliani provano a limitare i danni, ma un’altra tripla di D’Arrigo fa scollinare le 20 lunghezze di vantaggio ai Leopardi (54-32). Rivarolo sembra finire la benzina, con i chieresi che invece continuano a essere attenti ed energici in difesa guidati da uno Scalzo tutto fare, pagando forse dazio in attacco dove a tratti sono inconcludenti. In ogni caso il gap si allarga ancora, fino al 60-38 del 30′. L’ultima decina si apre con l’incredibile schiacciata con fallo di Mosca a difesa schierata che fa esplodere la panchina arancio-nera, ma è forse l’ultimo sussulto di un match che va fino al 76-47 finale senza particolari emozioni, con i Leopardi bravi a gestire la partita senza andare mai in affanno.

Ultima partita della stagione al PalaCascinaCapello decisamente dolce quindi per la Planet Smart City BEA, che supera in scioltezza un avversario tosto come Rivarolo nonostante l’assenza pesante di Rivoira e si prepara al meglio all’ultima giornata di questa esaltante stagione.Sabato sera infatti capitan Gile e compagni saranno di scena ad Arona, per il big match del girone che assegnerà il primo posto in classifica. Un titolo forse fine a se stesso, con entrambe le squadre già certe della promozione in C Gold, ma per cui sicuramente nessuno vorrà fare un passo indietro. Palla a due alle ore 21.00 al palazzetto di Piazzale Vittime di Bologna.

Planet Smart City BEA CHIERI SSDRL – USAC RIVAROLO BASKET 76-47

Parziali: 20-13, 44-28, 60-38.

BEA CHIERI: Benedicenti 3, Fassio 2, Scalzo 7, Stiffi 5, Gile 6, Mosca 10, Drame 27, Tagliano, D’Arrigo 16. All. Vassalli, Ass. Turetta, Acc. Monteleone.

USAC RIVAROLO: Astegiano, Castello ne, Ferraresi 7, Oberto 9, Longoni 6, G. Zuliani 9, Sartore 6, Bianco 3, Ronci 3, Pucci 4, Manavello ne. All. Porcelli.

PH: Leonardo Chiaberti

Pubblicità
×