Chieri, Rally. 10° Memory Fornaca: dopo l’Elba è testa a testa tra Salvini e Bertinotti

Il pilota toscano con Tagliaferri alle note si aggiudica la vittoria assoluta e quella del Trofeo dove passa al comando col piemontese che lo tallona grazie al secondo posto. Ornella Blanco Malerba nuova leader nella cortissima classifica femminile

Si è dovuto attendere l’esito dell’ultima speciale per conoscere il nome dei vincitori del Rallye Elba Storico, dopo due tappe combattute e ricche di colpi di scena. A trionfare a Capoliveri per la terza volta consecutiva, la quarta contando anche quella del 2011, è stato Alberto Salvini che in coppia con Davide Tagliaferri ha conquistato una bella e sudata vittoria con la consueta Porsche 911 RSR, oltre ai 30 punti che lo proiettano al comando del Memory Fornaca a due gare dal termine. Forti della doppietta Vallate Aretine ed Elba, i due toscani ora conducono con due punti di vantaggio sui piemontesi Marco Bertinotti e Andrea Rondi, terzi in gara con la Porsche 911 RSR e secondi nella classifica della Serie organizzata dall’Associazioni “Amici di Nino”. La classifica assoluta vede poi il balzo in avanti che vale il terzo posto da parte di Davide Negri e Roberto Coppa, anch’essi su Porsche 911, grazie anche al passo falso di Lucio Da Zanche e Daniele De Luis purtroppo fermi già sulla prima speciale a causa di una toccata che ha messo fuori gara la loro Porsche 911; il duo valtellinese, quarto, precede Dino Vicario e Fausto Bondesan con la Ford Escort RS nuovamente a punti dopo il Rally Lana di giugno e tutt’ora al comando nella “classe 2000”. Risalgono anche Matteo Luise e Melissa Ferro, ottimi sesti assoluti con la Fiat Ritmo 130, e ora nella stessa posizione nel Memory pari punti con Valliccioni, assente all’Elba. Passo in avanti anche per Pier Luigi Porta e Giuliano Santi (Ford Escort RS) che salgono in posizione otto, con la top ten completata da un trio a quota 32 punti, formato da “Lucky” e Fabrizia Pons che incamerano solo due punti a causa del ritiro nella prima tappa per un problema meccanico alla Lancia Delta; stesso punteggio per Nicola Salin con Paolo Protta vincitori del 1° Raggruppamento su Porsche 911 S e per Bruno Perrone con la Peugeot 205 GTI. Primi punti, 24 per la quarta prestazione assoluta, anche per Salvatore Riolo ed Alessandro Floris alla prima gara di trofeo con la Subaru Legacy. Nelle varie classi non si annotano variazioni di rilievo, al contrario di quanto avviene nella partecipata classifica femminile che vede ora Ornella Blanco Malerba portarsi in testa con 64 punti tirandosi nella scia Melissa Ferro, la quale con 60 va ad affiancare Marie Josée Cardi al secondo posto. Tra le scuderie è ancora la Rally & Co. a prevalere sul Team Bassano che aveva invece trionfato in gara. La compagine piemontese si porta a 400 punti, con un ampio margine su quella veneta, a quota 258. A due gare dall’epilogo e con La Grande Corsa a coefficiente doppio, il Memory Fornaca 2021 preannuncia un finale di stagione molto interessante con un pronostico difficile da azzardare, considerando che i 90 punti ancora in palio possono rimettere in gioco un gran numero di contendenti per la vittoria finale e i prestigiosi premi messi in palio come da tradizione.

Il calendario del Memory Fornaca 2021 – 28-29 maggio: Rally Campagnolo; 18-19 giugno: Rally Lana Storico; 23-24 luglio: Rally Vallate Aretine; 23-25 settembre: Rallye Elba Storico; 6-7 novembre: Giro Monti Savonesi; 26-27 novembre La Grande Corsa (coeff. 2)

Informazioni e classifiche al sito web www.amicidinino.it

Pubblicità