PASSIONE FUMETTI: Leo Ortolani e Zerocalcare a Torino 🗓


Il 29 e il 30 novembre arrivano a Torino gli autori più amati del fumetto italiano: Leo Ortolani e Zerocalcare.
Entrambi sono delle vere e proprie star, autori che hanno avvicinato al fumetto decine di migliaia di lettori, soprattutto giovani. Scrivono e disegnano i loro fumetti e si sono creati un proprio pubblico, non riconducibile per la maggior parte al tradizionale lettore di comics. La loro forza non è peraltro riconducibile ad una superiore capacità tecnica, intesa in senso grafico, se pure i rispettivi tratti sono così personali e caratteristici da essere riconoscibili al primo sguardo. I fumetti di Leo Ortolani e Zerocalcare hanno soprattutto un fascino incredibile. Quello che li rende speciali è la loro straordinaria capacità di parlare al lettore, di coinvolgerlo. Autori geniali e dotati di una sensibilità particolare, una sorta di personale chiave di lettura della realtà con cui riescono a far divertire e appassionare, in modo intelligente, i loro lettori. Genialità che risulta evidente anche quando si ha la possibilità di sentirli dal vivo.

Leo Ortolani alla Feltrinelli di Stazione Porta Nuova


Mercoledì 29 novembre alle ore 18 Leo Ortolani sarà alla libreria Feltrinelli della Stazione Porta Nuova per incontrare il pubblico e dedicare le copie del suo nuovo fumetto “C’è spazio per tutti”. Un libro realizzato da Panini Comics in collaborazione con Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e Agenzia Spaziale Europea (ESA). A “C’è spazio per tutti” ha collaborato l’astronauta Paolo Nespoli, sia nella fase di studio, sia comparendo come personaggio. Insieme a lui ci sarà ovviamente Rat-Man!

“C’è spazio per tutti”


“C’è spazio per tutti” vedrà infatti Rat-Man agire nello spazio, per la precisione sulla ISS – Stazione Spaziale Internazionale, in compagnia di Rover (Paolo Nespoli). Leo Ortolani e Rat-Man raccontano la storia della conquista dello spazio e i segreti dell’ISS con grande precisione storica e un “pizzico” della consueta ironia che caratterizza il personaggio. Il libro ripercorre a fumetti tutte le fasi dell’esplorazione umana del cosmo, dai primi lanci sperimentali degli animali-cavia al volo del primo cosmonauta Jurij Gagarin, dalle missioni dei primi laboratori orbitanti Saljut, Skylab e Mir fino all’attuale grande Stazione Spaziale Internazionale.


Parallelamente, Rat-Man scopre i segreti della vita nello spazio: la turbolenta fase di lancio, le condizioni di assenza di peso, il lavoro degli astronauti, gli ambienti e le apparecchiature di bordo. Lo attende anche un imprevisto: un grave problema potrebbe mettere a repentaglio l‘intera missione.
Paolo Nespoli ha portato con sé la copertina del volume nel corso dell’ultima missione, insieme all’albo di preview intitolato “La stazione” (uscito lo scorso aprile), rendendolo il primo fumetto della storia a essere lanciato in orbita. A Lucca Comics, sul maxischermo piazzato all’esterno del padiglione dell’Agenzia Spaziale Italiana – un’iniziativa voluta dal presidente dell’agenzia Roberto Battiston che ha anche scritto la prefazione del volume – era possibile vedere Nespoli presentare l’albo, svolazzando per la stazione, o a testa in giù, con la maschera dell’uomo ragno sopra la tuta spaziale.

Il volume, cartonato di grande formato e 264 pagine in bianco e nero, oltre alla versione con copertina standard, è disponibile anche con copertina alternativa, in esclusiva per le Librerie Feltrinelli. Entrambe costano 24 euro.
Leo Ortolani è stato recentemente ospite al Circolo dei Lettori di Torino per la presentazione del libro “OH! Il libro delle meraviglie” di cui ho parlato nel mio articolo che potere leggere cliccando sul titolo.

Zerocalcare al Circolo dei Lettori

Zerocalcare a Lucca Comics 2017 – Foto di Matteo Vidotto

Giovedì 30 novembre alle ore 21 il Circolo dei Lettori di Torino ospiterà Zerocalcare. L’incontro è inserito nel Tour di presentazione del suo nuovo libro “Macerie prime”.
Un tour partito con il botto il 13 novembre. Il debutto alla libreria La Feltrinelli di Milano ha visto l’autore dedicare libri dalle 21 di sera fino a quasi le 8 del mattino. Zerocalcare non è peraltro nuovo a queste tirate (che fa di sua volontà). A Lucca, a Napoli, a Milano, ho avuto modo di vederlo personalmente e costantemente con la coda di fan in attesa dal mattino alla sera e tutti i giorni delle manifestazioni. Sempre gentile e disponibile, eroico, come lo definisce Daniela Mazza dell’ufficio stampa di Bao.

“Macerie prime”


In “Macerie prime” compaiono i personaggi già presenti nei libri precedenti dell’autore, a cui se ne aggiungono di nuovi, in una storia densa di simbolismi. Secco fa l’insegnante. Cinghiale si sposa. Le cose cambiano, velocemente. Nel suo libro più corale, a oggi, Zerocalcare racconta la difficoltà di crescere, di scoprire il proprio ruolo nella società, di non perdere i legami che contano. Macerie prime è una storia su cosa ci rende umani. Sulle cose che, per quanto siano messe a dura prova dalla vita, dobbiamo proteggere a ogni costo.

A maggio 2018 uscirà un volume dello stesso formato e della stessa foliazione, intitolato” Macerie Prime – Sei mesi dopo”. Quando lo leggerete, saranno trascorsi sei mesi anche nella vita dei personaggi, alcuni dei quali nel frattempo si saranno persi di vista. Saranno successe cose, mentre voi e loro vivevate sei mesi senza pensare a questa storia. Aprendo il libro, scoprirete cosa è successo nello stesso momento in cui lo scoprono i protagonisti della storia.

 

Zerocalcare


Michele Rech alias Zerocalcare ha venduto – a maggio 2017 – più di 690 mila copie dei suoi libri. Ha iniziato la sua carriera di fumettista alla fine delle superiori, con un racconto per immagini del G8 di Genova. Nel 2011 avvia il blog a fumetti zerocalcare.it, in cui pubblica vignette autobiografiche che hanno da subito un grande successo. Nel 2015 è secondo al Premio Strega Giovani con “Dimentica il mio nome” e nello stesso anno pubblica “L’elenco telefonico degli accolli”. Su Internazionale pubblica un reportage sull’incontro con Nasrin Abdallah, leader della YPJ, l’organizzazione militare curda femminile che combatte contro lo Stato Islamico. Nell’aprile 2016 le storie pubblicate su Internazionale vengono raccolte nel volume “Kobane Calling”, in cui sono presenti i racconti inediti dei viaggi tra Turchia, Iraq e Siria compiuti dall’autore. Tra gli altri, ha vinto il Premio Micheluzzi (Napoli Comicon) come miglior fumetto.

“Macerie prime”, in tutte le fumetterie e librerie dal 14 novembre 2017, cartonato in bianco e nero di 192 pag. 17 euro.

Pubblicità
from to
Scheduled FUMETTI
Pubblicità
×