Chieri, Settimana della Mobilità Sostenibile: documentario “A dorso di mulo” allo Splendor

Il clima sta cambiando, un salto nel passato per cambiare il futuro

Difendiamo Madre Terra

In occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile (16-22 settembre), Camminare lentamente, Cai Chieri, Cinema Splendor e Fiab Muoviti Chieri, in collaborazione con il Parco Alpi Marittime, propongono la proiezione del documentario

“A dorso di mulo”

Novantamila metri di dislivello, tutti in salita. E poi altrettanti in discesa. Li hanno percorsi Ketty, Kira e Dea, i muli che Luciano Ellena (“La Terra dei Muli”, Chiusa di Pesio) ha portato in giro per rifugi e alpeggi dei Parchi Alpi Marittime e Monviso, quest’estate. Un’esperienza unica, sulle Alpi dell’Italia del nord. Sono tornati a percorrere le mulattiere, aperte per loro nei secoli scorsi e non più utilizzate dagli animali, sostituiti dalle macchine: più veloci, ma anche molto più inquinanti. Tutto è nato da un progetto di Paolo e Marco Giraudo, gestori del rifugio Morelli Buzzi di Valdieri, nel Parco delle Alpi Marittime. Per combattere il riscaldamento globale, con il contributo del progetto europeo Alcotra, nel 2019 hanno  preferito i muli all’elicottero, per il trasporto dei rifornimenti. Gli animali portano meno peso, ma fanno viaggi più frequenti. Con gli ingredienti freschi, ci guadagna anche il gusto in cucina. Escono i primi articoli, le foto sui social, il passaparola, tanto che Ketty, Kira e Dea diventano i personaggi dell’estate nel vallone di Lourousa, che da Valdieri porta al rifugio Morelli. Quell’esperienza è immortalata in un documentario, realizzato da Elena Gagliano. E così, nella incerta estate del covid, il Parco Alpi Marittime decide di aiutare tutti i rifugi della Riserva finanziando il trasporto con i muli. Ketty, Kira e Dea, condotte da Luciano Ellena, riprendono la via delle mulattiere, su e giù per le Alpi cuneesi. Novantamila metri di dislivello che segnano un punto di svolta: gli animali protagonisti di un passato antico e sempre nuovo, tornano a popolare le nostre montagne.

Introduce e modera: Davide Demichelis, giornalista e autore televisivo.

Partecipano:

Elena Gagliano, regista e videomaker,

Paolo e Marco Giraudo, gestori del rifugio Morelli Buzzi,

Luciano Ellena, mulattiere,

Luca Pellegrino e Paolo Torta, musicisti tradizionali e cantanti,

Daniela Lorusso, cantante.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti disponibili.Prenotazione al seguente indirizzo: camminarelentamente2@gmail.com

 

 

 

Pubblicità
×
Pubblicità