Mustapha Kanit, la stella del poker piemontese

Mustapha Kanit, per gli amici Mustacchione, è nato ad Alessandria, il 24 gennaio del 1991. Va verso i trent’anni, ma nonostante la giovane età ha alle spalle una serie d’esperienze da far invidia a moltissimi. Insieme a Dario Sammartino, infatti, è considerato uno dei migliori giocatori di poker di sempre qui in Italia, ma anche un personaggio che con il suo gioco ha saputo lasciare il segno a livello internazionale. Le sue imprese al tavolo verde resteranno negli annali.

Nato e vissuto in Piemonte, molto presto si avvicina al mondo delle carte. Come molti altrui suoi coetanei è appassionatissimo al gioco “Magic the Gathering”. Colleziona, gioca, passa molto tempo a sfidarsi con i suoi amici, si intuisce già che abbia un certo talento. In questo contesto, si avvicina al mondo poker. Lavora prima come barista, diventa poi dealer, si addentra sempre di più negli ambienti legati al poker della sua zona e inizia a farsi notare da molti. L’incontro con i giochi da casinò online è la svolta per Mustapha Kanit. Inizia ad allenarsi con costanza diverse ore al giorno, studia senza sosta, allarga i suoi orizzonti di giocatore ed entra in contatto con una dimensione nuova, quella del poker internazionale. Si sceglie il nickname “Lasagnaaammm” e i primi successi arrivano subito in pochissimo tempo. Nel 2011 si aggiudica un sesto posto al Partouche Poker Tour di Cannes e porta a casa 190.000 euro.

Si trasferisce all’estero, alla ricerca di un futuro in linea con le sue grandi ambizioni da player. Vive per lungo tempo a Malta e a Vienna, città di riferimento per i pokeristi di tutta Europa e del mondo. Si trasferisce poi a Londra, la città cosmopolita per eccellenza. Qui si incontrano continuamente nuove personalità intraprendenti e nuove opportunità sono sempre dietro l’angolo. Non solo, ma Londra è anche la città perfetta per chi ama giocare. La Gran Bretagna offre infatti una delle legislazioni più trasparenti e favorevoli in materia di gioco, nonché un sistema fiscale molto chiaro per chi decide di intraprendere queste attività a livello professionale. Il mercato britannico offre inoltre numerosissime possibilità di investimento in materia di gaming. Permette un’ottima conciliazione tra l’attività da giocatore di poker professionista e la carriera imprenditoriale.

Le vittorie sono tante. Mustapha Kanit viene riconosciuto come uno dei maggior talenti del poker internazionale, a 20 anni è già al top. Ma come in tutte le migliori storie di successo, anche Mustapha passa un brutto momento. La strada sembrava tutta in discesa, procedeva con il vento in poppa, ma a 21 anni una serie di investimenti lo porta a perdere buona parte dei suoi capitali. È un momento molto difficile per la sua carriera, certe difficoltà si ripercuotono anche sul gioco al tavolo verde. Tuttavia, come ogni campione che si rispetti, riesce a sfruttare la situazione di crisi per uscirne più forte e intraprendente di prima. È un giovane brillante e pieno di risorse, si rimbocca le maniche e tempo un anno e mezzo si rimette in carreggiata.

In breve tempo torna agli antichi splendori e nel 2016 tocca il suo vertice, con un secondo posto che gli vale 1.462.000 euro all’ all’EPT di Monte Carlo, al €100.000 No Limit Hold’em – Super High Roller #16. Pochi mesi dopo porta a casa 500.000 dollari giocando all’Euro No Limit Hold’em High Roller – 8 Handed di Dublino. Al Super High Roller 8 Handed da 50.000 euro di Montecarlo vince 936.500 euro. Con un totale di vincite che superano complessivamente gli 11 milioni di euro, Mustapha Kanit è il giocatore italiano più vincente di sempre subito dopo Dario Sammartino, superando un altro storico campione del nostro paese, Max Pescatori.

Il poker è rimasto al centro delle sue passioni, ma ha deciso di ampliare notevolmente i suoi interessi. È un giovane imprenditore di successo, che non rinuncia al brivido della sfida del poker, ma che ora ha deciso di investire in diversi settori. Gli auguriamo tutto il meglio e un futuro di nuovi successi.

Pubblicità
Pubblicità
×