Chieri, covid: in Strada Fontaneto un nuovo hot spot per tamponi rapidi

Dal prossimo 18 gennaio al centro diurno in strada Fontaneto

L’Asl TO5 continua nel suo percorso di potenziamento dell’attività di testing (tamponi molecolari e tamponi antigenici cd “rapidi”) per la ricerca del virus SARS COV2. A partire da lunedì 18 gennaio sarà attivo un nuovo hot spot dedicato all’effettuazione dei test antigenici per la ricerca del virus SARS COV2 (cosiddetti “tamponi rapidi”) nel comune di Chieri. L’hot spot si trova in Strada Fontaneto, 28 presso i locali dell’Asl (presso il centro diurno). L’orario di apertura sarà inizialmente di tre giorni alla settimana (lunedì, mercoledì e venerdì), con orario 8,30 – 13,00 e con le prime ore della mattina dedicate agli studenti. Sulla base della risposta al servizio verranno valutate eventuali ulteriori ampliamenti di calendario. “Con questa operazione di potenziamento dell’attività di testing – sottolinea il Dott. Massimo Uberti, direttore dell’Asl -, saremo in grado di dare piena risposta alle esigenze di screening nel territorio Chierese, e potremo affrontare con serenità l’avvio della campagna di screening destinata alle scuole”. “Siamo molto soddisfatti per l’apertura di questo nuovo hot spot dedicato ai tamponi rapidi, che consentirà di potenziare ulteriormente l’attività di screening a Chieri, in particolare contribuendo ad aumentare la sicurezza delle nostre scuole –dichiara il sindaco Alessandro Sicchiero -Voglio ringraziare per l’intenso e costante impegno tutto il personale sanitario della nostra Asl: un più capillare tracciamento dei positivi, unito alla somministrazione dei vaccini e al comportamento responsabile dei cittadini, sono le armi più importanti a nostra disposizione per sconfiggere il virus”. Al servizio si accede solo ed esclusivamente su prenotazione, da effettuarsi a cura del proprio medico di famiglia che sulla base delle proprie valutazioni cliniche potrà indirizzare il paziente al test antigenico, che offre l’indubbio vantaggio di fornire l’esito in tempi brevissimi (generalmente in mezz’ora). Il medico di famiglia effettuerà la prenotazione online direttamente sulla piattaforma regionale Covid.

 

Pubblicità
Pubblicità
×