La nuova Juventus di Allegri: trattative e obiettivi

Allegri-bis, nasce la nuova Juventus 2021-2022: diverse le trattative in corso. Sono già stati fissati  dalla dirigenza bianconera alcuni degli obiettivi da centrare e nodi da risolvere nelle prossime settimane. Il tecnico toscano, nuovamente alla guida tecnica della società a distanza di due anni, ha intenzione di tornare immediatamente a primeggiare in Italia ed in Europa.

L’arrivo dell’allenatore livornese sulla panchina della Juventus è comunque già servito a far diventare i bianconeri nuovamente i favoriti per la vittoria dello scudetto nella prossima stagione. Basta infatti dare un’occhiata alle quote dei principali bookmakers, per ritrovare la Juve davanti a tutti. Consultando i siti di scommesse, si scopre che la “Vecchia Signora” è quotata a 2.00 come vincente del tricolore nel 2022, seguita dall’Inter a 2.75 e dall’Atalanta a 7.50. Più alte le quote di Milan e Napoli (entrambe a 10.00).

Nel frattempo alla Continassa lo staff bianconero ha programmato la prossima stagione, anche se sono diversi i nodi da sciogliere. Principale argomento dell’ultimo vertice di mercato ha riguardato “CR7”. Al momento il futuro del portoghese appare ancora incerto, anche se nelle ultime ore sono salite le quotazioni per un possibile sbarco di Cristiano Ronaldo al PSG e un arrivo di Icardi in bianconero.

Discorso opposto invece per l’attaccante argentino Paulo Dybala che potrebbe restare a Torino, visto il buon rapporto con mister Allegri. Ritocchi importanti sono attesi a centrocampo. Uno degli obiettivi da tempo dichiarati dalla dirigenza bianconera è Manuel Locatelli del Sassuolo, un giocatore giovane che rientra nella lista di gradimento del tecnico. Sul tavolo delle trattative anche l’ipotesi del ritorno in prestito di Miralem Pjanic, non contento di rimanere a Barcellona e al contrario ben accetto a Max.

In ballo anche una serie di rinnovi, come quello di capitan Chiellini ed il riscatto di Alvaro Morata dall’Atletico Madrid. Da non sottovalutare nemmeno il nodo da scogliere sul portiere, con il dilemma se puntare ancora sul polacco Szczesny oppure tentare l’assalto definitivo a Gigio Donnarumma.

Tra i possibili partenti troviamo il centrale Merih Demiral che tanto piace in Premier. Pagato 18 milioni al Sassuolo due anni fa, ora ne vale 40. Rappresenta una buona occasione di plusvalenza per il bilancio della Juventus. Al suo posto potrebbe arrivare Nikola Milenkovic, da quattro stagioni alla Fiorentina. Il contratto del 23enne serbo è in scadenza nel 2022 e dunque i Viola si potrebbero accontentare di una decina di milioni per il suo cartellino, visto che da gennaio il difensore potrà scegliere gratis la sua prossima squadra.

Sempre in difesa andranno valutati da Max Allegri i giovani Luca Pellegrini, in rientro dal prestito al Genoa, e Niccolò Rovella, centrocampista comprato lo scorso gennaio e lasciato “maturare” tra le fila dei rossoblù. Mattia De Sciglio (Lione) e Daniele Rugani (Cagliari) altri due giocatori che torneranno alla base. Spetterà al mister decidere se farli entrare o meno nel nuovo progetto bianconero. Il reparto in cui il tecnico vorrebbe però un grande colpo è nella zona nevralgica del campo. Il primo nome nella lista è il francese Paul Pogba ma al momento appare molto difficile strapparlo allo United. Il calciomercato del nuovo Allegri-bis è entrato nel vivo.

Pubblicità
×