Pallavolo, A1 femminile. Chieri ’76 cade 3-1 a Urbino contro Vallefoglia

Seconda trasferta della Reale Mutua Fenera Chieri ’76, seconda sconfitta per 3-1 delle biancoblù che dopo aver avuto la peggio a Monza cedono con lo stesso punteggio anche a Urbino contro la Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia. Il risultato lascia molto amaro in bocca alle chieresi che sprecano una grossa occasione soprattutto nel terzo set quando, sull’1-1 e avanti 3-10, sembravano avere la situazione in mano, salvo poi subire il ritorno delle marchigiane e mancare di cinismo nel serrato finale lottato punto a punto. Onore a Vallefoglia che, come già nel primo set chiuso 25-23, nei momenti decisivi dimostra qualcosa in più e centra la sua prima meritata vittoria in A1. Alle difficoltà della trasferta si aggiungono per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 i ranghi ridotti nei reparti laterali, dove alle assenze di Perinelli e Karaoglu si aggiunge di fatto quella di Cazaute. La transalpina viene tenuta precauzionalmente a riposo e impiegata con il contagocce per far rifiatare Grobelna, schierata titolare ma non ancora al meglio. Il buon lavoro della squadra a muro fa la differenza in alcuni momenti, ma alla lunga non basta per arginare le fasi di scarsa brillantezza. La top scorer biancoblù è Frantti con 15 punti, in doppia cifra pure Villani (13), Grobelna (13) e Mazzaro (11). Da segnalare inoltre il primo punto in A1 di Piovesan. In casa Vallefoglia spiccano i 15 punti di Newcombe, seguita da Kosheleva (14), Mancini (14), Carcaces e Jack-Kisal (10), mentre il premio di MVP viene assegnato al libero Cecchetto.

Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 3-1 (25-23; 16-25; 25-23; 25-17) MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Scola 3, Carcaces 10, Mancini 14, Jack-Kisal 10, Kosheleva 14, Newcombe 15; Cecchetto (L); Berasi, Kosareva 1, Botezat 1. N.e. Tonello, Fiori (2L). All. Bonafede; 2° Passeri. REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Bosio 2, Grobelna 13, Alhassan 9, Mazzaro 11, Frantti 15, Villani 13; De Bortoli (L); Cazaute, Piovesan 1, Armini, Weitzel. N.e. Bonelli, Adriano, Guarena (2L). All. Bregoli; 2° Sinibaldi. ARBITRI: Vagni e Cruccolini di Perugia. NOTE: presenti 370 spettatori. Durata set: 31′, 23′, 30′, 28′. Errori in battuta: 10-6. Ace: 3-1. Ricezione positiva: 80%-82%. Ricezione perfetta: 18%-20%. Positività in attacco: 43%-39%. Errori in attacco: 11-12. Muri vincenti: 5-13. MVP: Cecchetto.

La cronaca Primo set – Inizio piuttosto contratto delle chieresi che pure restano vicine alle marchigiane fino al 7-6. Vallefoglia strappa a 15-9 (Carcaces) spingendo Bregoli prima a chiamate i due time-out, poi a inserire Cazaute per mezza rotazione per far rifiatare Grobelna. Alhassan interrompe la serie ospite (15-10), poi sale in cattedra Frantti che riporta Chieri sul 15-13, ma dopo il videocheck il punteggio cambia in 16-12. Sul 19-14 ancora Frantti con un eccellente turno di battuta propizia il recupero a 19-18 (Grobelna). Nel finale le biancoblù commettono un paio di errori non forzati che facilitano il compito alle padrone di casa che salgono a 24-21 (ace di Newcombe). Frantti in attacco e Bosio con un muro su Kosheleva annullano due palle set, quindi Mancini con un primo tempo firma il 25-23.

Secondo set – Riparte forte la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 che con un gran lavoro nel muro-difesa sale in un attimo 2-6. Nel prosieguo l’inerzia resta nelle mani nelle biancoblù che, favorite anche da diversi errori-punto marchigiani, incrementa progressivamente il vantaggio: 3-8, 5-11, 7-15, 10-19. Il distacco tocca i 10 punti quando la 2004 Piovesan, entrata per il servizio, mette a terra l’ace del 13-23 realizzando il suo primo punto in A1. Sul 13-24 la Megabox Ondulati Del Savio annulla tre palle set, infine Frantti realizza il 16-25.

Terzo set – L’avvio di set è un monologo chierese, al punto che coach Bonafede ha già esaurito i suoi time-out sul 3-10. Qui Vallefoglia inizia a trovare il ritmo e con Newcombe riprende contatto (8-11). Villani firma l’8-12 interrompendo la serie di servizio di Scola. Sul 12-16 Koshereva, sostituita da Kosareva all’inizio del set, torna in campo. La stessa Kosheleva e Jack-Kisal portano le marchigiane sul 15-16. Segue una fase lottata punto a punto dove Chieri con grande fatica mantiene un’incollatura di vantaggio, finché Kosheleva realizza il 20-20 dando la parità alla sua squadra. Le padrone di casa passano quindi in vantaggio 23-22 quando una difesa del libero Cecchetto battezzata fuori cade in campo. Nello scambio successivo il servizio di Carcaces mette in difficoltà Frantti, Jack-Kisal sigla il 24-22. La prima palla set se ne va su battuta in rete di Carcaces, poi la diagonale stretta di Kosheleva vale il 25-23.

Quarto set – Chieri prende un paio di punti di margine (1-3, Grobelna) che mantiene fino al 10-12. Newcombe, Scola e Mancini ribaltano il punteggio in 13-12. Villani realizza il 13-13 ma ormai l’inerzia è in mano a Vallefoglia che sale rapidamente a 19-14 (Kosheleva). I titoli di coda scendono alla prima palla match marchigiana quando il primo tempo di Mazzaro termina fuori (25-17).

Il commento Alessia Mazzaro: «Le nostre avversarie sono state molto brave a crearci difficoltà mettendo un po’ in crisi le nostre sicurezze, a cominciare dal muro-difesa. Partite del genere non sono mai facili, non vuole essere una scusa, ma venendo da un’altra trasferta come quella di Monza, un’altra infrasettimanale come questa era già difficile in partenza. In ogni caso, complimenti a loro, da parte nostra torneremo in palestra a lavorare sulle nostre cose, per affrontare le prossime partite nel modo migliore».

Pubblicità