Chieri, rally. La Grande Corsa: terminate le verifiche

Sono centodieci gli equipaggi che hanno superato la fase preliminare. Tre gli assenti nel rally ed altrettanti nelle regolarità. Dalle 7 di sabato mattina la partenza della gara con l’uscita dal parco partenza

Si sono da poco concluse le operazioni di verifica che hanno caratterizzato la prima giornata de La Grande Corsa, svoltasi in una giornata soleggiata che fa ben sperare anche per quella del sabato, soprattutto nelle zone dove sono tracciate le quattro prove speciali. Ospitate presso l’azienda Frimed nella zona industriale Fontaneto, la fase preliminare ha visto centodieci equipaggi verificati con tre defezioni nel rally, due nella regolarità sporte ed una in quella a media, per un totale di sei assenti. Non partiranno, quindi, i numeri 23, 28 e 36, oltre al 211, 216 e 321. A completamento della prima giornata, dalle 19.30 è iniziato l’ingresso delle vetture nel parco partenza  localizzato presso l’area esterna della Frimed, regolamentato dall’orario comunicato ad ogni equipaggio. Dalle 7 la prima vettura, la Porsche 911 RSR di Montini e Belfiore, inizierà il rally che prevede il primo parco assistenza nell’area ex Embraco a Riva presso Chieri; alle 8.02 lo start della prima delle otto prove da disputare, due in meno di quanto da programma originario, visto che la “Lauriano” non si svolgerà nei primi due passaggi ma solo nel terzo, come ultima prova della gara. Due in meno, quindi, anche per la regolarità sport e per la media che dopo il secondo giro concluderanno la gara prima dell’arrivo del rally. Due i riordini a Riva di Chieri seguiti da altrettanti parchi assistenza; arrivo della prima vettura del rally a partire dalle 18.10 e premiazioni previste direttamente sulla pedana d’arrivo. L’ordine delle tre gare è il seguente: dapprima il rally, seguito dal Trofeo A112 Abarth Yokohama, regolarità sport ed infine la gara a media.

Informazioni e documenti di gara al sito web www.amicidinino.it

Pubblicità